BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie Governo Renzi: riforma. Novità questa volta ufficiali da Ministero Economia e non indiscrezioni

Novità pensioni e probabili interventi ma negativi: non ci sono le condizioni economiche giuste per intervenire con forme di flessibilità. I timori




Riforma delle pensioni ancora al palo: si discute, si propone, si annuncia ma nulla si riesce a fare. Sono tante le difficoltà da superare e i freni posti, a partire dalle dichiarazioni del ministro Padoan per arrivare ai blocchi della Ragioneria di Stato. La situazione economica italiana non permette, infatti, al momento quegli interventi che si vorrebbero mettere in atto e si ricomincia tutto dall’inizio.

Probabilmente nessuna uscita anticipata ma solo interventi negativi nella prossima Legge di Stabilità 2015, soprattutto se, come annunciato da Renzi, dovesse essere anticipata ad agosto. Per recuperare ulteriori risorse, è possibile infatti che vengano riviste pensioni di guerra e invalidità, riconsiderate le pensioni di reversibilità calcolate sulla base delle fasce di reddito, allineate le pensioni tra uomini e donne, nonché riconsiderata la possibilità di introdurre un contributo di solidarietà per le pensioni d’oro-

La misura appare anche nel dossier del Commissario Cottarelli della seconda fase della spending review: si parla di un probabile contributo di solidarietà che dovrebbe toccare le pensioni più alte, quelle superiori ai 3 mila euro, risorse che verrebbero comunque riutilizzate nel sistema previdenziale probabilmente per soddisfare quelle richieste di forme di uscita più flessibili per permettere i pensionamenti anticipati.

Sembra, infatti, che i tecnici del governo siano a lavoro su interventi di questo tipo ma la decisione finale toccherebbe comunque al premier Renzi, che sin dal suo insediamento al governo si è detto contrario a qualsiasi stravolgimento della riforma Fornero, pur appoggiando però qualche modifica e nonostante l’annuncio dell’aumento di 80 euro anche per i pensionati. Bisognerà cercare di capire quanto si potrà intervenire effettivamente sulle pensioni considerando l’andamento economico del nostro Paese.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il