BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie Governo Renzi: riforma con novità e modifiche positive anche con penalizzazioni e tagli

Tagli e risparmi potrebbero servire per introdurre forme di flessibilità: situazione e previsioni pensioni in base ad andamento economico




Ancora tutto in ballo per definire una riforma pensioni che sappia modificare quella attuale per soddisfare le richieste di lavoratori e pensionandi fortemente penalizzati dalle norme Fornero. Si è tanto discusso in questi mesi di come si sarebbe potuti intervenire ma le difficoltà economiche dell’Italia stanno rendendo decisamente più complesso il lavoro. E così, dopo aver per settimane proposto interventi per uscite anticipate, solo qualche giorno fa si è tornati a parlare di possibili interventi negativi che in realtà servirebbero per accumulare risparmi, a partire dall’introduzione del contributo di solidarietà sulle pensioni d’oro.

I tagli allo studio del governo sulle pensioni potrebbero, però, produrre anche effettui positivo, perché potrebbero portare ad un aumento delle pensioni con gli 80 euro in più promessi da Renzi anche ai pensionati, nonché a nuove risorse da impiegare, come del resto spiegato anche dal commissario Cottarelli, per introdurre forme di flessibilità in uscita.

E i sistemi per un’uscita (eventualmente) anticipata sarebbero comunque sempre quelli finora spiegati, dal prestito pensionistico, al meccanismo di Quota 100 (con 65 anni di età e 35 di contributi), all’uscita anticipata a 62 anni con 35 di contributi e penalizzazioni, nonché, quello ritenuto più conveniente, del sistema contributivo, ma per tutti, uomini e donne, e da estendere fino al 2018.

Il problema, però, nonostante i risvolti positivi che i tagli potrebbero avere, è che il Pil continua ad andare male, tagli ed altri elementi negativi sulle pensioni, servirebbero solo per fare cassa, e dunque accumulare risparmi che però potrebbero non essere impiegati per intervenire sulle pensioni. E quindi, come già anticipato, molto dipenderà dall’andamento economico del Paese.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il