BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Quota 96: calendario aggiornato Camera e Senato. Quando si vota riforma pubblica amministrazione

Il tempo stringe sui quota 96: necessaria approvazione dell’emendamento a breve se si vogliono mandare in pensione i 4mila docenti in attesa




Dovrebbe iniziare tra lunedì 28 luglio e martedì 29 la discussione alla Camera sulla riforma della Pubblica Amministrazione, ma il primo giorno dovrebbero essere presentate alcune nuove proposte di modifica del Governo, novità che secondo quanto dichiarato dal ministro Madia saranno decisamente migliorativi per la definizione della riforma. Non ci sarà comunque tempo per correggere l’emendamento sui Quota 96, inserito nella riforma della P.A., sul calcolo degli ultimi due anni di contribuzione versati e sulla liquidazione del TFR considerando che l’approvazione deve arrivare in tempi brevi per permettere il congedo dei 4mila pensionandi della scuola in attesa.

Il tempo, dunque, stringe, il termine, infatti, è quello del 23 agosto, altrimenti decade e bisognerà ricominciare tutto dall’inizio, il che significherebbe un nuovo slittamento di un altro anno per il raggiungimento della pensione. Nel frattempo, però, ieri la Camera ha approvato il decreto svuota carceri nonostante ostruzionismo di Lega e Movimento 5 Stelle e dovrebbe ora arrivare al Senato dall’uno al 5 agosto e qui il Governo dovrebbe chiedere direttamente la fiducia per evitare problemi di tempi.

La notizia positiva è che in Senato si è deciso di procedere più velocemente con i voti su emendamenti, decreti e riforma in questi giorni prima della pausa estiva che inizierà l’8 agosto. Fino ad allora, alle riforme verranno dedicate 115 ore, di cui 80 alle votazioni e 20 per il dibattito. Per quanto riguarda invece i dl competitività e dl cultura, potrebbero essere esaminati tra oggi pomeriggio, domani e lunedì.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il