BusinessOnline - Il portale per i decision maker








770 2014: proroga scadenza prima con comunicazione Agenzia Entrate, dopo in Decreto Governo e pubblicazione Gazzetta ufficiale

Si attendono una comunicazione dall’Agenzia delle Entrate e poi il decreto e il rinvio per la presentazione del 770 sarà ufficiale




Prorogata la presentazione del modello 770 2014 dal 31 luglio al 19 settembre: la decisione è finalmente arrivata dopo giorni in cui non facevano altro che arrivare richieste di rinvio del 770 relativo all’anno d’imposta 2013 da commercialisti, Consulenti del Lavoro, ragionieri, tributaristi, aziende. Poi giovedì scorso, dopo lettere inviate a premier Renzi, Ministero dell’Economia da parte della presidente dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro Calderone, e dopo ampie discussioni con i vertici dell’Agenzia delle Entrate, la situazione si è sbloccata.

Ma il sentore che qualcosa si stesse muovendo si era avvertito dalle parole pubblicare su Facebook dal sottosegretario all’Economia Zanetti, che nei giorni scorsi aveva chiuso a possibilità di proroghe spiegando che non ne esistevano le condizioni perché un rinvio fosse approvato, ma che poi ha invece scritto sul social network ‘La proroga del 770 ci sarà’, notizia confermata dal Consiglio dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro che sul sito ufficiale ha riportato ‘Manca solo l’ufficialità, 770 al 19 settembre’.

Zanetti ha inoltre spiegato il percorso preciso che l’approvazione di tale rinvio dovrà fare per diventare ufficiale: “Per la proroga a settembre serve, come è accaduto lo scorso anno, un decreto del presidente del Consiglio dei ministri, ma visti i tempi stretti è possibile che arrivi prima una comunicazione dall’Agenzia delle Entrate e poi il decreto”.

Ciò significa che i professionisti abilitati fino ad oggi impegnati in una sorta di lotta contro il tempo per adempiere alle loro scadenze fiscali senza ritardi, potranno procedere decisamente con più calma, ed attenzione, considerando che avranno ancora quasi due mesi di tempo per procedere prima all’incrocio con i dati del modello Unico necessari per il 770, poi con l’invio di quest’ultimo modello stesso.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il