BusinessOnline - Il portale per i decision maker








770 2014: scadenza con proroga al 19 Settembre ufficiale Agenzia Entrate e Governo. Aggiornato ad oggi Calendario Fisco

Sarà prorogata a settembre la presentazione del modello 770 ma manca ufficialità data: le altre scadenze di settembre 2014




AGGIORNAMENTO: Notizie aggiornate e ufficiali dal Ministero dell'Economia che ha diramato un comunicato stampa che conferma che il Ministro Padoan ha firmato un DCPM in cui comunica che la data termine per la presentazione e pagamento del 770 sarà slittata al 19 Settembre. Tale decisione è stata presa dopo che Caf, Consulenti del lavoro e commercialisti avevano richiesto una proroga fino al 30 settembre. Il decreto ministeriale sarà poi approvato nel Consiglio dei Ministri di oggi 31 Luglio alle ore 18,30 insieme al Dl Sblocca Italia.
La conferma arriva anche dalle Agenzie delle Entrate, che specifica che questo è l'ultimo anno dell'esistenza del 770 grazie alle semplificazioni fiscali introdotte per il 2015. Sotto nell'articolo sottostante trovare tutte le altre date

Si attende aora la proroga ufficiale dello slittamento di invio telematico del modello 770 2014, ufficialità che dovrebbe arrivare con una comunicazione dall'Agenzia delle Entrate prima e un decreto del governo poi. Probabilmente, visti i temppi, la proroga sarà inserita nel Dl Sblocca Italia in aula proprio giovedì 31 luglio. Ma è caos. La presentazione del 770 dovrebbe slittare a settembre, forse il 19 come già detto, ma forse il 15 o anche il 30, come sin dall'inizio richiesto. Si sa comunque che questa nuova scadenza andrà ad aggiungersi alle tante altre già in programma per il prossimo mese di settembre.

Le scadenze fiscali di settembre partono dal primo giorno del mese, quando saranno chiamare a pagare coloro che devono versare i contributi al Fasi da parte delle aziende industriali per il terzo trimestre dell’anno 2014; coloro chiamati al versamento Iva da parte di enti non commerciali e agricoltori esonerati in relazione ad acquisti intracomunitari del mese di agosto; il primo settembre bisognerà inoltre presentare la comunicazione telematica all’Agenzia delle Entrate dei dati relativi alle operazioni Iva effettuate con operatori economici con sede in Paesi a fiscalità privilegiata; e gli acquisti da San Marino.

Il 10 settembre appuntamento con l’invio telematico tramite Inarcassa ENPAPI Online del Modello di dichiarazione del reddito professionale e del volume d’affari relativo all’anno precedente; il 16 in programma il versamento della rata di pagamenti dei soggetti minimi che hanno presentato Unico; scade poi il termine di presentazione della dichiarazione annuale da inviare alla Cassa di Previdenza per il volume d’affari ai fini iva e l’ammontare del reddito professionale relativo all’anno precedente. Questa comunicazione va inviata anche nei casi di reddito e/o volume d’affari ai fini iva pari a zero.

Tra le altre scadenze del 16 settembre: registrazione delle operazioni del mese di agosto per i soggetti Iva esercenti il commercio al minuto e assimilati; emissione delle fatture differite relative a beni consegnati o spediti nel mese di agosto; annotazione dei documenti riepilogativi i fatture di vendita e acquisto; versamento delle ritenute d’acconto (codici 1038+1040) sui redditi corrisposti nel mese di agosto, derivanti da lavoro dipendente o autonomo, o da provvigioni; liquidazione ed eventuale versamento Iva a debito relativa al mese di agosto.

Il 22 settembre, i produttori e gli importatori di imballaggi, a norma del regolamento Conai, devono presentare la dichiarazione periodica inerente al mese precedente; il 25 settembre bisogna invece presentare gli elenchi riepilogativi (INTRASTAT) delle cessioni e degli acquisti intracomunitari di beni e delle prestazioni di servizio in ambito comunitario, effettuati nel mese precedente; il 30 poi scade la comunicazione mensile degli elenchi riepilogativi delle cessioni di beni e prestazioni di servizi nei confronti di operatori economici aventi sede, residenza o domicilio nei paesi Black-List, effettuate nel mese di agosto.

Entro il 30 settembre deve essere inoltre trasmessa in forma telematica la dichiarazione dei redditi delle persone fisiche, società di persone, società di capitali e enti non commerciali direttamente o tramite intermediario abilitato. Bisogna allegare al modello Unico gli studi di settore e la dichiarazione iva, se non è stata già inviata in forma autonoma; bisogna inoltre inviare in via esclusivamente telematica i modelli di dichiarazione Irap relativi all’anno precedente; ed è fissato il pagamento rateale delle imposte a saldo anno precedente e primo acconto anno in corso da parte dei soggetti privati. Entro fine mese si paga anche la quarta rata dei contributi per i contribuenti minimi obbligatori cassa forense (avvocati).

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il