BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Quota 96: dichiarazioni Ghizzoni, Marzana, Boccia. Voto alla Camera ufficiale, è stato approvato. Ora passa al Senato

Nuovi dubbi e perplessità da Ragioneria di Stato e ministro Padoan su coperture necessarie per pensione dei Quota 96 della scuola: situazione e posizioni




AGGIORNAMENTO: I quota 96 finalmente sono stati ascoltati, gli Onorevoli Marzana, Boccia e Ghizzoni hanno confermato che la Commissione Bilancio ha votato a maggioranza l’emendamento che risolve il problema di migliaia di professori che per anni, con la legge Fornero, si sono trovati in un limbo da cui era impossibile andare in pensione. Tale emendamento, precisiamo, è stato approvato pur essendoci il parere contrario dei tecnici del Ministero dell’Economia e delle Finanze. Il voto alla camera insieme alla Riforma della PA ha ottenuto la maggioranza e a questo punto manca solo il voto di fiducia al senato che si dovrebbe tenere tra lunedì e martedì prossimo 4-5 Agosto acui seguirà la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale e poi una ciroclare del Miur e dell'Inps per spiegare come fare domanda.


Mentre cresce l’approvazione per un emendamento ormai ritenuto dal voto sicuro, ieri nuova doccia fredda per i pensionandi di Quota 96: a frenare gli entusiasmi i tecnici del servizio bilancio della Camera che hanno avanzato perplessità sulle risorse disponibili per due misure principali contenute nella riforma della P.A. e che riguardano le pensioni, vale a dire la possibilità di pensionamento entro agosto per i Quota 96 della scuola, nonché quella di uscita anticipata dal lavoro senza penalizzazioni per i dipendenti pubblici.

Per quanto riguarda i Quota 96 della scuola, i tecnici ritengono che difficile il raggiungimento delle 4mila persone individuato, considerando la “platea salvaguardata, ampiamente inferiore a quella dei potenziali beneficiari”. Secondo i dati resi noti dall’Inps, infatti, la platea degli interessati arrivava a circa 9mila persone, per cui risulta piuttosto elevato il rischio di potenziali contenziosi che in realtà si vorrebbero evitare. E se effettivamente le persone da mandare in pensione fossero più di quelle 4mila effettivamente individuate, le coperture, pur disponibili, salterebbero comunque.

Il presidente della Commissione Lavoro, Cesare Damiano, pur ribadendo la necessità di chiudere questa partita sui Quota 96, si dice preoccupato, ma, nonostante l’ombra di una nuova bocciatura da parte di Ragioneria dello Stato e ministro dell’Economia Padoan, che si è affacciata ieri come possibilità, il presidente della Commissione Bilancio, Francesco Boccia, proprio ieri sera su Twitter ha ribadito che le coperture per mandare in pensione i 4mila di Quota 96 della scuola ci sono e non c'è da preoccuparsi mentre l'on. Ghizzoni, vera paladina dei quota 96 e della loro causa, ha scritto stamattina sul proprio profilo Twitter "#Quota96Scuola commissione bilancio convocata alle 18 per dare parere sul DL 90 entro le 19. Calma e sangue freddo"

E anche il Sole24Ore conferma che entro oggi ci si attende il parere della Commissione Bilancio su tutto il disegno di legge delega, mentre gli emendamenti arrivano ad oltre 1000. E' probabile un nuovo rinvio di alcuni punti del decreto in Commissione Costituzionale per rispondere ad alcune problematiche emerse proprio dalla Commissione Bilancio ma si deciderà alla fine della giornata.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il