BusinessOnline - Il portale per i decision maker








770 2014 ordinario e semplificato proroga scadenza ufficiale. E cancellazione totale da Governo e Agenzia Entrate l'anno prossimo

Proroga invio modello 770 2014 è ufficiale e potrebbe essere l'ultima visto che l'anno prossimo dovrebbe essere cancellato definitivamente.




AGGIORNAMENTO: Un Comunicato stampa del Ministero dell'Economia ha confermato la proroga della scadenza ufficiale del 770 2014 ordinario e semplificato al 19 settembre dal 31 Luglio 2014, vecchia data prevista. La nuova data e calendario, pur non essendo al 30 Settembre, accoglie le richieste di tutti gli attori coinvolti.
Nell'annuncio del Tesoro si comunica che il Ministro Padoan ha firmato un DCPM di richiesta di rinvio della scadenza appunto al 19 Settembre e inviato al Primo Ministro Matteo Renzi per la firma finale che arriverà molto probabilmente oggi, nel Consiglio dei Ministri insieme al Dl Sblocca Italia.
Nell'audizione alla Camera di ieri, la direttrice Orlandi dell'Agenzia delle Entrate ha spiegato che quest'anno sarà l'ultimo anno del 770 2014 in quanto sarà cancellato con la dichiarazione dei redditi automatica precompilata.

Rendere il rapporto Fisco-cittadini migliore e più semplice: questo l’obiettivo dichiarato dal premier Renzi e più volte ribadito nel corso dei suoi interventi, ma ancora ben lontano dall’essere raggiunto. Nonostante si parli, infatti, di semplificazioni fiscali e nuove norme, tutto resta ancora molto vago e incerto su come davvero potrà cambiare questo sistema nel nostro Paese e ne sono una conferma i continui problemi che sorgono nei periodi di scadenze fiscali, periodi decisamente pieni per il nostro Paese che, dagli ultimi dati emersi, è il più tartassato da un punto di vista fiscale. E sono tante, infatti, le adempienze da rispettare, tutte concentrate in questi ultimi mesi.

E sono proprio gli ingorghi di date accavallate una sull’altra ad aver portato commercialisti, consulenti del lavoro, tributaristi e tutti gli altri professionisti del settore a chiedere ripetutamente in queste settimane una proroga di invio del modello 770 2014, la cui scadenza è fissata per domani giovedì 31 luglio. Nonostante sia stata approvata, mancano ancora comunicazioni ufficiali da parte di governo e Agenzia delle Entrate e nulla sembra muoversi in questa direzione. Conferma arrivata anche dalle ultime dichiarazioni del direttore delle Entrate, Rossella Orlandi.

Durante il suo intervento in Senato la Orlandi ha parlato dell’invio dei modelli 730 precompilati per la dichiarazione dei redditi come “una rivoluzione copernicana nel rapporto tra Fisco e cittadini” precisando che “Il modello sarà introdotto in via sperimentale nel 2015 sull'anno di imposta 2014 su una platea molto importante, di circa 20 milioni di cittadini italiani ma potrebbe crescere” e che “con il nuovo 730 non ci sarà bisogno di effettuare controlli sui contribuenti. Saranno invece gli intermediari, come i Caf che dovranno conservare la documentazione, sui quali eventualmente ci saranno i controlli formali. Con la nuova dichiarazione è l'amministrazione finanziaria che diventa obbligata a raccogliere i dati e a elaborarli e rimane al contribuente la facoltà di controllarne l'esattezza e di accettarla o non accettarla”.

Sulle scadenze ha detto: “Se le scadenze vengono cambiate in corsa la precompilata non la facciamo. C'è un problema di rispetto regole e dei termini. Se cominciamo a cambiare la dichiarazione dei redditi la precompilata non si fa, se i dati che devono arrivare il 28 febbraio arrivano a maggio la precompilata la a facciamo a novembre, con conseguenze sul bilancio dello Stato”. Nulla dunque su tempi e conferme o meno di arrivo di una circolare informativa ufficiale sulla proroga del modello 770 2014.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il