BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Google aumenta memoria gratis nella lotta delle e-mail

Google, che ha dato il primo colpo nella battaglia dell'immagazzinamento della posta negli account di e-mail gratuite con il suo prodotto Gmail lo scorso anno, ha annunciato che raddoppierà la memoria gratis a 2 gigabyte



 

Google, che ha dato il primo colpo nella battaglia dell'immagazzinamento della posta negli account di e-mail gratuite con il suo prodotto Gmail lo scorso anno, ha annunciato che raddoppierà la memoria gratis a 2 gigabyte.

Google ha spiegato che l'incremento non sarà l'ultimo per la società, che intende fare ulteriori aggiornamenti sul suo sistema di e-mail.

'Pensiamo di continuare questo incremento per il futuro', ha detto Georges Harik, direttore della gestione del prodotto per Gmail.

'Lo faremo per anticipare quello di cui hanno bisogno i nostri utenti e i loro bisogni crescono nel tempo', ha detto. Il motore di ricerca ha detto di non poter dire immediatamente quanti sono gli account Gmail che sono stati creati.

Gmail, che è ancora in una fase sperimentale, ora è offerto solo come servizio in lingua inglese.

I consumatori hanno accresciuto l'uso del loro e-mail inboxes per immagazzinare di tutto, dai documenti di lavoro alla corrispondenza a grossi file di musica, video e foto. Allo stesso tempo, il prezzo delle fornitura delle memoria è in rapido declino.

Yahoo la scorsa settimana ha detto di voler iniziare a fornire agli utenti del suo servizio di posta gratuito un gigabyte di memoria, quattro volte di più di quanto offerto in precedenza.

'Speriamo di togliere la memoria dalle preoccupazioni degli utenti di Yahoo', ha detto la portavoce di Yahoo Karen Mahon.

Yahoo Mail, disponibile in 15 lingue in oltre una ventina di paesi in tutto il mondo, fornisce 2 gigabytes di memoria con il pagamento di 20 dollari all'anno.

Microsoft offre 250 megabyte di memoria agli utenti per il suo account MSN Hotmail. Come Yahoo, offre 2 gigabyte per un costo annuale di 20 dollari.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



pubblicato il