BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Indulto e Amnistia: novità di oggi e ultime notizie. Possibile soluzione a settembre

Le ultime notizie di oggi, mercoledì 13 agosto 2014, sui temi di clemenza come indulto ed amnistia. A settembre potrebbe arrivare una prima soluzione.




Indulto e amnistia sono due temi molto cari all’Italia, che a causa del sovraffollamento delle carceri e delle condizioni spesso disumane e disagiate in cui vivono i detenuti rischia seriamente una multa abbastanza salata.

È anche per questo motivo che si rende necessaria una soluzione al problema, ma le decisioni sull’indulto e l’amnistia potrebbero arrivare dopo l’estate, lasciando detenuti e parenti dei detenuti in bilico, ma anche gli stessi Radicali che nelle ultime settimane si sono mossi allo scopo di sollecitare un intervento decisivo e risolutivo da parte del governo. Era stata piuttosto chiara Rita Bernardini, presidente dei Radicali liberi, ammettendo che ci si aspettava dal governo ed in particolare dal Guardasigilli Orlando un maggiore interesse al problema che sta effettivamente tenendo con fiato sospeso in molti.

L’effettiva realtà dei fatti in merito è che il decreto legge che riguarda la clemenza ed in particolare amnistia ed indulto viene continuamente rimandato dal Guardasigilli Orlando, creando una sempre maggiore tensione con i Radicali liberi che proseguono con le loro manifestazioni (dopo quella di Firenze, l’ultima è avvenuta a Palmi, in provincia di Reggio Calabria).

La soluzione potrebbe arrivare nel mese di settembre, quando ricomincia in commissione l’esame congiunto dei disegni di legge per la concessione di clemenza mentre, il 20 agosto, è prevista la presentazione delle nuove linee guida ufficiali sulla riforma della Giustizia.

Nel frattempo, si dovrà attendere che il nuovo decreto in favore dei detenuti venga convertito in legge, con la speranza per i diretti interessati di ottenere un congruo risarcimento rispetto alle condizioni disumane e critiche in cui attualmente versano.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Sara Melchionda
pubblicato il