BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Quota 96: novitÓ, ultime notizie e aggiornamenti oggi giovedý 29 Agosto, in attesa Consiglio dei Ministri di domani venerdý 29

Venerdý 29 agosto approda in Cdm la riforma della scuola ma nessuna notizia positiva per i Quota 96: tutto rimandato alla prossima Legge di StabilitÓ?




AGGIORNAMENTO: Domani venerdì 28 Agosto, srà presentato il Decreto Sblocca Italia e la Riforma Scuola del Governo Renzi. Ma al momento non si intravede nessun spiraglio, neppure per avere indicazioni su quota 96, nemmeno nel pacchetto Scuola che sarà solo presentato e poi vi sarà una consultazione aperta di circa due mesi. La speranza, come già detto, che Renzi dopo il Cdm, nella consueta conferenza stampa, parli anche di quota 96, argomento sul quale si era esposto direttamente parlando di soluzioni possibili a settembre dopo che era stata bloccato nella riforma della PA.

AGGIORNAMENTO: Secondo quanto riferiscono diverse fonti, Renzi si è riunitoe si sta riunendo in questi ultimi due giorni per mettere al punto il piano scuola oltre il decreto sblocca Italia e la riforma della Giustizia. Alla riunione, tutti i big e Ministri interessati del Governo, ma non la Giannini, il cui comportamento sembra poco piaciuto al premier.

In arrivo, dunque, nuove possibili sorprese decise direttamente da Renzi? Da ricordare che Renzi, dopo lo stop di quota 96 nella riforma PA, aveva promesso una soluzione per i 4mila insegnanti bloccati. 

AGGIORNAMENTO: Dopo il no, o quasi, del Ministro Giannini, sulle pensioni scuola nel decreto Sblocca Italia, ma anche nella presentazione della Riforma e Pacchetto Scuola (salvo sorprese) venerdì 29 Agosto, si valutano nuove ipotesi.
L'On. Boccia, ad esempio, è ritornato a parlare chiedendo la possibilità di mandare in pensione gli insegnanti di quota 96 applicando il sistema di quota 100, già applicato per diverse lavoratori anche statali in merito di pensioni con uscita anticipata. 
Secondo, quanto riporta, invece, Italia Oggi, il Governo starebbe pensando ad un prepensionamento frazionato dei docenti quota 96, iniziando da quelli più anziani con i requisiti di età e contributi più alti, per esaurire le richieste (tra le 4mila e le 9mila stimate) nell'arco dei prossimi due anni.

Venerdì 29 agosto arrivano in Consiglio dei Ministri Decreto Sblocca Italia e riforma della scuola e, con quest’ultima, si pensava si tornasse a discutere di possibilità di pensionamento per i Quota 96 ma così non sarà. Nonostante dalle ultime dichiarazioni, prima della pausa estiva, del premier Renzi e altri esponenti del mondo politico si fosse dedotto che la questione potesse essere ripresa subito dopo le vacanze, in modo da permettere la possibilità di andare in pensione comunque entro l’anno, anche se in ritardo, ai 4mila lavoratori in attesa, così non sarà.

Il 29 agosto Renzi avrebbe dovuto indicare se e come risolvere la questione degli insegnanti pensionandi di Quota 96, ma, in realtà, verranno solo delineate le linee guida del pacchetto scuola, illustrando ciò che potrà cambiare per insegnanti, formazioni e approfondimenti. Il premier Renzi ha infatti spiegato: “Stiamo lavorando seriamente con il ministro Stefania Giannini e con la sua squadra, il 29 agosto vi stupirò. Presenteremo una riforma della scuola complessiva che, a differenza di altre occasioni, intende andare in direzione dei ragazzi, delle famiglie e del personale docente che è la negletta spina dorsale del nostro sistema educativo”.
 
E sull’ennesimo rinvio di una soluzione per i Quota 96 della scuola, Maria Marzana del Movimento 5 Stelle ha ribadito: “Su Quota 96 è mancata ancora una volta la volontà da parte del governo e della maggioranza di rimediare ad un ignobile errore legislativo mandando in pensione il personale della scuola che ha maturato il relativo diritto nell’anno scolastico 2011-2012 con le norme precedenti alla riforma Fornero”. Il prossimo appuntamento potrebbe essere quello della Legge di Stabilità di ottobre, ma nessuna certezza in merito.

Ti Ŕ piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il