BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tasi, Tari, IUC, IMU Milano, Roma, Bari, Firenze e altre città: quando e quanto si paga prima rata. Calcolo prima e seconda casa

Si paga il prossimo 16 ottobre la prima rata Tasi nei Comuni ritardatari: dovranno essere definite entro il 10 settembre le nuove aliquote. Come pagare




Milano, Roma, Varese, Firenze, Padova, Salerno, Como, Palermo, Messina, Bari, Taranto, Pescara, Foggia, Termoli: sono queste alcuni dei grandi Comuni di Italia ritardatari che devono deliberare le aliquote di pagamento della nuova tassa sulla casa Tasi entro il prossimo 10 settembre, per essere poi pubblicate ufficialmente il 18 settembre. In queste città la prima rata si paga infatti il 16 ottobre. La data di scadenza iniziale di pagamento della Tasi 2014 era fissata allo scorso 16 giugno ma, a causa dell’accavallarsi di diverse scadenze nonché di numerosi impegni dei Comuni, non tutti sono riusciti a deliberare le nuove aliquote il 23 maggio.

I Comuni che lo hanno fatto hanno pagato il 16 giugno, o qualche settimana in ritardo, chi invece non ha deliberato entro maggio le nuove aliquote dovrà farlo entro il 10 settembre. E se anche entro tale termine non dovessero essere definite, allora la Tasi si pagherà in un’unica soluzione il 16 dicembre con l’aliquota dell’uno per mille. Ricordiamo che per la definizione delle aliquote, ogni Comune ha facoltà di stabilirla in autonomia.

In particolare, ogni Comune può aumentare la propria aliquota fino ad uno 0,8 per mille, portandola al 3,3 per mille su prime case e all’11,4 per mille su gli altri immobili. Gli stessi Comuni hanno anche facoltà di definire, o meno, detrazioni a favore di famiglie più numerose o meno abbienti, nonché la percentuale di pagamento della tassa che spetta invece agli inquilini. Anche se ci sono Comuni che potrebbero esentare i propri cittadini dal pagamento di parte della tassa, come accaduto già a Napoli.

La nuova tassa sulla casa può essere calcolata attraverso il seguente calcolatore http://www.webmasterpoint.org/servizio/calcolo-iuc-imu-tasi-tari/prima-casa/ che, in maniera rapida e semplice, considerando le nuove aliquote, permetterà di conoscere l’importo da pagare in pochissimi passi, permettendo anche la compilazione automatica anche del modello F24 per il versamento.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il