BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Quota 96: novità, ultime e ultimissime notizieoggi venerdì 30 Agosto pensioni scuola in Consiglio dei Ministri Governo Renzi

Nuova possibilità di uscita a Quota 100 per i Quota 96 della scuola: nuovi interventi in attesa di una possibile dichiarazione di Renzi dopo il CDM




AGGIORNAMENTO: Oggi pomeriggio, venerdì 29 Agosto 2014, si terrà il Consiglio dei Ministri del Governo Renzi, ma l'unico dato certo, comunicato ufficialmente dal Governo, è che non sarà presentata la riforma della scuola. Il Miur assicura che le linee guida c'erano tutte, ma non si è voluto mettere troppa carne al fuoco.
Delusione ovviamente per i quota 96 e per gli stessi precari che speravano di poter assunti ad inizio anno. C'è ancora una qualche flebile speranza, vista la promessa fatta, che Renzi indichi qualcosa in conferenza stampa dopo il CDM, ma risulta al momento difficile pensarlo.

AGGIORNAMENTO: L'On. Ghizzoni è intervenuta con un comunicato stampa richiedendo con froza al Governo Renzi di trovare una soluzione immediata per i quota 96, esprimendo tutta la sua solidarietà per la manifestazione di domani. Stessa cosa ha fatto Renata Polverini, richiedendo la pensione per gli insegnanti e il personale Ata colpito dall'errore della Legge Fornero. Il Ministro Poletti, invece, al meeting Cl non ha parlato di quota 96.

AGGIORNAMENTO: Secondo quanto riferiscono diverse fonti, Renzi si è riunito ieri sera (riunione che continuerà anche oggi) per mettere al punto il piano scuola oltre il decreto sblocca Italia e la riforma della Giustizia.
Alla riunione, tutti i big e Ministri interessati del Governo, ma non la Giannini, il cui comportamento sembra poco piaciuto al premier.
In arrivo, dunque, nuove possibili sorprese decise direttamente da Renzi? Da ricordare che Renzi, dopo lo stop di quota 96 nella riforma PA, aveva promesso una soluzione per i 4mila insegnanti bloccati.

L'indiscrezione circolava, ma il ministro dell'Istruzione, Stefania Giannini, al meeting di Rimini lo ha confermato: non vi sarà alcun provvedimento per i Quota 96 della scuola. E nessun accenno alla questione in discussione per venerdì 29 agosto, quando in Consiglio dei Ministri approderanno Decreto Sblocca Italia e Riforma della Scuola. Ancora una volta una grossa  delusione per quanto si aspettavano una risposta del governo al problema dei pensionamenti della scuola.

In risposta all'ennesimo nulla di fatto, una nuova proposta da parte del presidente della Commissione Bilancio, Francesco Boccia. si tratta dell'eventualità di uscire con Quota 100, o 102, vale a dire con on un’età compresa tra i 62 e i 64 anni e 38 anni di contributi. Il pensionamento dei lavoratori sarebbe però diviso in due scaglioni: il primo potrebbe lasciare il primo settembre 2014 o, comunque, entro fine anno, e il secondo dal primo settembre 2015.

Per entrambe le fasce varrebbero, però, gli stessi diritti di coloro che hanno già maturato i requisiti con le vecchie norme entro il 31 dicembre 2011 e senza penalizzazione nel calcolo della pensione finale. Considerando questa nuova proposta, probabilmente venerdì prossimo il governo sarà chiamato a pronunciarsi in merito, per cui, contrariamente a quanto annunciato dal ministro Giannini, si potrebbe tornare a parlare della questione in occasione dell’arrivo della riforma della scuola in Cdm.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il