BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni Governo Renzi ultime notizie riforma con uscita anticipata, penalizzazioni, contributivo donna, prestito. Quali probabili

Nuova possibilità di prestito pensionistico ed estensione dell’opzione contributivo a tutti: le probabili novità pensioni per accumulare risparmi




Una sorta di prestito pensionistico di circa 750 euro al mese per il periodo necessario a maturare i requisiti pensionistici: è quest'a la nuova, ultima proposta avanzata dal ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, che, dopo aver ribadito che non vi sono interventi nuovi allo studio del governo sulle pensioni, ha però chiarito come serva invece pensare ad uno strumento “per le persone avanti nell'età del lavoro, che non hanno ancora maturato il diritto alla pensione. dobbiamo trovare il modo per far sì che chi perde il lavoro e non può ritrovarlo abbia almeno un reddito minimo per poter arrivare alla pensione. Dobbiamo quindi aiutare chi si ritrova senza lavoro e senza pensione”. 

Tornando  alla nuova ipotesi del prestito pensionistico, non si sa ancora se si tratterà di una somma che una volta erogata dovrà essere restituita dal lavoratore stesso una volta raggiunti i requisiti richiesti per la pensione effettiva. Se così fosse, dovrebbero essere applicati agli assegni finali piccoli prelievo di circa il 5% del valore dell’assegno stesso. 

Possibile anche l'estensione della facoltà di andare in pensione entro il 2015 scegliendo il sistema contributivo, cioè ricevendo un assegno pensionistico ridotto, giacchè si opterebbe per il calcolo della pensione con sistema appunto contributivo che significa pensione meno ‘corposa’ rispetto a quella che si riceverebbe con calcolo retributivo. 

Potrebbero essere questi gli interventi sulla riforma pensioni per assicurare l’uscita anticipata dal lavoro ricavandone le risorse necessarie per permettere una maggiore flessibilità. L’impossibilità di mettere in atto, infatti, le ipotesi di modifica finora paventate nasce proprio da una mancanze di risorse finanziarie che, però, attraverso i meccanismi sopra spiegati, nonché la possibile introduzione di un contributo di solidarietà sulle pensioni più alte, potrebbero consentire di mettere da parte nuovi risparmi da reimpiegare nella stessa previdenza.

I migliori Prestiti personali senza busta paga e finanziamenti DICEMBRE 2016. In questo articolo proponiamo i migliori finanziamenti senza bisogno di presentare la busta paga e senza garanzie, ma anche prestiti personali, finanziamenti per attività e liberi professionisti con bassi tassi d'interesse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il