BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Quota 96: novità, ultime e ultimissime notizie oggi martedì 9 Settembre. Resoconto Festa Unità e cosa si può fare ancora

Dopo l’ennesima proroga su soluzione Quota 96, pronti nuovi ricorsi a Corte Costituzionale: polemiche e manifestazioni già in programma fino ad ottobre




AGGIORNAMENTO: Novità, ultime e ultimissime notizie interessanti ogg martedì 9 Settembre per quanto riguarda la Festa dell'Unità che si è tenuta domenica con il resoconto dei quota 96 sulle parole di Poletti e Renzi alle loro richieste e domande fuori dal palco. Le trovate tutte in questo articolo al seguente link diretto
Sotto invece, nell'artocolo che prosegue le speranze e le possibiltà che ancora ci sono per le pensioni quota 96 insegnanti e docenti Ata personale scuola

Incalzano le proteste, sono già state annunciate nuove manifestazione per questo mese di settembre e per il prossimo di ottobre ma c’è ancora chi nutre speranze di soluzione. Molti sperano infatti che la questione dei Quota 96 della scuola possa chiudersi con la prossima Legge di Stabilità, ma perché venga messo un punto bisognerà reperire le risorse economiche necessarie e che ora mancano, motivo per cui tarda ad arrivare la possibilità di congedo per questi quota 96 e per cui proprio in questi giorni il ministro Madia ha annunciato il blocco dei contratti e degli stipendi per i dipendenti pubblici anche nel 2015.

Dopo l’ennesimo silenzio da parte del governo sulla questione, sia in occasione della presentazione delle linee guida della nuova riforma della Scuola, sia in occasione della ripresa della discussione sul ddl delega di riforma della P.A., si sono scatenate non poche polemiche, non solo da parte dei 4mila lavoratori della scuola interessati ma anche da parte di quelle forze politiche e sociali, come i presidenti Boccia e Damiano, che da sempre ribadiscono la necessità di chiudere questa partita concedendo il pensionamento ai docenti e al personale Ata che ha già maturato i propri requisiti per la pensione.

E non dovrebbe stupire sapere che gran parte dei Quota 96, come del resto già avvenuto mesi fa, ha ritenuto in queste ultime ore di fare ricorso alla Corte Costituzionale. Il magistrato Ferdinando Imposimato ha parlato di legittimo sospetto su fatto “che sia stato fatto apposta per risparmiare”, e ha precisato che “Il legislatore ha il compito di correggerlo anche se ci sono i presupposti per far intervenire la Corte Costituzionale”. Un gruppo di Quota 96, nel frattempo, ha già presentato ricorso alla Corte Ue, vedendo nell’Europa l’una possibile via di uscita da una situazione tanto complessa e ingarbugliata da cui non sembra si possa facilmente uscire. 

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il