BusinessOnline - Il portale per i decision maker








iWatch: prezzi, caratteristiche, uscita. Come sarà e quando esce in Italia. Video

A caratterizzare la giornata di martedì 9 settembre potrebbe esserci anche l'iWatch. La presentazione dell'orologio multimediale potrebbe affiancare quella dell'iPhone 6.




A recitare la parte del comprimario nel giorno della presentazione dell'iPhone 6, prevista per martedì 9 settembre 2014, potrebbe essere l'iWatch. I tempi sarebbero infatti maturi anche per Apple per lanciare la prima versione del suo orologio multimediale. Anche in questo caso il condizionale è d'obbligo poiché la platea degli osservatori si è spaccata su questa possibilità. C'è chi dà per certo il lancio dello smartwatch e chi tira in ballo presunti ritardi nella produzione e invita a guardare al 2015 come avvio del periodo di commercializzazione. E chi, più semplicemente, pensa che le strategie di marketing Apple non prevedano che un nuovo prodotto possa rubare la scena a un iPhone.
 
Del primo gruppo ovvero di chi crede che il conto alla rovescia valga anche per l'iWatch, fa parte anche il New York Times. Per il quotidiano statunitense i modelli che saranno proposti saranno due, con display da 1,3 pollici e da 1,5 pollici, accomunati da una copertura in vetro zaffiro. Nonostante 512 MB di RAM e 8 GB di storage che lo renderebbero indipendente, il device lavorerebbe in perfetta sintonia con l'iPhone 6 ovvero con quei dispositivi della mela morsicata equipaggiati con l'app Health, pensata per tenere sotto controllo lo stato di salute e la forma fisica.
 
Da scoprire la possibilità di archiviare e consultare mappe e l'introduzione di un sistema di controllo vocale come il Siri. Per quanto riguarda il design, non sembrano dubbi sulla forma rettangolare del dispositivo con l'alluminio come materiale prevalente.
 
I tempi di lancio sul mercato non saranno pressoché immediati come nel caso dell'iPhone 6. Per la messa a scaffale occorrerà attendere il 2015. Il prezzo? Stando alle previsioni degli analisti non sarà affatto un prodotto economico e per farlo proprio occorrerà un impegno di spesa di 400 euro. Dalle parti di Cupertino non nascondono ottimismo.
 
E fra serietà e ironia, Jony Ive, responsabile del design di Apple, lancia minacce alla Svizzera, considerata la patria degli orologi: "Spezzeremo il monopolio del settore". Annunci che non sono andati giù alla Swatch: "Fino a prova contraria siamo noi i campioni della miniaturizzazione, sia di quella meccanica che di quella elettronica. L'arrivo di un orologio con nuove funzioni non farà che convincere altra più gente a mettersi qualcosa al polso”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il