BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie Governo Renzi: riforma con contributo solidarietà, tasse affinchè si eviti blocco stipendi statali

Prelievo sulle pensioni cosiddette d’oro per evitare blocco stipendi statali e per favorire piani di uscita anticipata: come cambiare il welfare




L’annuncio del ministro Madia di un nuovo blocco, per il 2015, di contratti e stipendi per i dipendenti pubblici ha scatenato nuove polemiche e proteste da parte di sindacati e lavoratori. E c’è chi pensa che il famigerato contributo di solidarietà pensato per favorire meccanismi di uscita anticipata possa essere utilizzato anche per evitare che venga effettivamente applicato il blocco annunciato dal ministro della Pubblica Amministrazione. A causa dello stop annunciato, per la prima volta nella storia le forze dell’ordine hanno minaccia uno lo sciopero generale.

Ed è stato il deputato di Scelta Civica Enrico Zanetti a parlare di ipotesi di prelievo sulle alte pensioni per evitare il blocco degli stipendi degli statali e ha detto: “Penso che continuare a tenere bloccati tutti gli stipendi senza mostrare altrettanta determinazione su quella parte di pensioni elevate che non hanno dietro adeguati versamenti di contributi e senza rompere gli indugi sul disboscamento della giungla delle società partecipate possa trasmettere la sensazione di un ordine di priorità discutibile che alimenta la legittima frustrazione di chi è pronto a fare la sua parte di sacrifici, ma, appunto, la sua parte e non tutta solo lui”.
    
“Le forze dell’ordine, come tutti i lavoratori della pubblica amministrazione che guadagnano poco più di 1200 euro con  famiglie a carico, non devono essere umiliate con il blocco degli aumenti richiesto dal ministro Madia. Credo che questa posizione vada rivista”, ha detto Stefano Pedica del Pd.

E chiede “Meglio tagliare le pensioni d’oro o negare qualche soldo in più a un impiegato? Questo è il quesito che pongo al ministro che tanto sta facendo per cambiare passo alla PA. Gli uomini delle forze dell’ordine sono eroi che ci difendono per pochi soldi e li vogliamo penalizzare ancora? Non dimentichiamo che su di loro come a tutti i cittadini da fine settembre a ottobre cadrà la mannaia della tasi e di altre 100 tasse”. Anche il finanziere Davide Serra, fondatore del fondo Algebris, sulla riforma pensioni, ha parlato di pensioni d’oro dicendo “che sono un’ingiustizia intra generazionale”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Sara Melchionda
pubblicato il