iPhone 6 e iPhone 6 Plus: caratteristiche e funzioni. Miglioramenti e novitā ufficiali dei nuovi modelli Apple

Le presunte caratteristiche tecniche dell'iPhone 6 non convincono l'unanimitā dei consumatori Apple. Prime rilevazioni sulle intenzioni d'acquisto.

iPhone 6 e iPhone 6 Plus: caratteristich


AGGIORNAMENTO: Apple ha presentato due nuovi modelli di iPhone, il nuovo iPhone 6 e l'iPhone 6 Plus. Le caratteristiche e le funzioni, nonchè i prezzi e la data di uscita ufficiale con le novità e i miglioramenti apportati li abbiamo visti in questo articolo

 

 

Solo domani martedì 19 settembre 2014, quando Tim Cook alle 19 (ora italiana) salirà sul palco del Flint Center di Cupertino, tutti le novità su caratteristiche, prezzi e uscita dell'iPhone 6 saranno ufficiali. Fino a quel momento si rimane nel campo delle ipotesi più o meno valide. La principale riguarda la decisione della società della mela morsicata di abbandonare le dimensioni di 4 pollici degli ultimi top di gamma per uno o più modelli dallo schermo più grande. Si tratta di una scelta a suo modo storica poiché viene a cadere una delle peculiarità dei melafonini su cui Steve Jobs aveva da sempre insistito.

Le ragioni di questa decisione saranno spiegate nel corso del keynote di presentazione, ma da tempo siti specializzati e forum di discussione stanno accogliendo i commenti dei consumatori. E a leggerli, sembra che non tutti siano entusiasti di questo passo. Se da una parte sono in tanti a vedere di buon occhio un display più spazioso perché congeniale per la visione di foto e video o per la scrittura di messaggi di posta elettronica, dall'altra sono in tanti a far notare come la praticità nell'utilizzo e nell'impugnatura del dispositivo verrà inevitabilmente a cadere.

E a poco servirebbero le accortezze - come rivelato dal Wall Street Journal, di introdurre la modalità one-hand o spostare il pulsante di accensione e spegnimento.

Appare poi interessante la ricerca effettuata nei giorni scorsi da Survata sulle intenzioni di acquisto dell'iPhone 6. Stando ai dati che hanno raccolto, il 36% dei possessori dell'iPhone 5 è disposto a effettuare l'upgrade. La spinta arriva dalla scadenza del tradizionale contratto di due anni sottoscritto con il proprio operatore statunitense. Non è un caso che le quote di chi dice sì al cambiamento crollino a meno della metà nel caso dei più nuovi iPhone 5S e iPhone 5C, rispettivamente al 18% e al 15%.

E ancora, il 12,4% delle persone che hanno partecipato alla rilevazione e che sono in possesso di un terminale Android "molto probabilmente" passerà all'iPhone 6. In parallelo il 5% ha dichiarato di farlo con sicurezza. Percentuale che sale al 6% nel caso del BlackBerry e cala al 3% fra gli utenti con un device equipaggiato con Windows Phone di Microsoft.

Ti č piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il