BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Quota 96: ultime notizie, ultimissime, novità oggi giovedì 11 Settembre. Indicazioni politici e obiettivi segreti Governo

Nessun provvedimento entro quest’anno per il pensionamento dei Quota 96 della scuola: continuano a farsi sentire gli esponenti del gruppo ma silenzio dalla politica




AGGIORNAMENTO: Nell'articolo sottostante potete leggere le ultime notizie e ultimissime novità sulla vicenda dei quota 96 e pensioni scuola tra cui ancora indicazioni politici e dello stesso Renzi. Ma vi sono anche altre notizie riguardanti gli obiettivi del governo per sbloccare questa situzione che abbiamo riportato in questo articolo

“Il governo non prevede per quest'anno l’emanazione di alcun decreto legge ad hoc. Forse se ne riparlerà l'anno prossimo con un decreto ad hoc”: questa la decisione del governo Renzi, annunciata da Mara Carrocci, sulla questione dei Quota 96 della scuola, delusi e ancora in attesa di sapere come sarà risolta la loro questione e quando potranno finalmente andare in pensione effettivamente, visto che hanno già raggiunto i loro requisiti di pensionamento. A confermare le parole della Carrocci, Roberto Reggi, che ha dichiarato: “Io ero tra i favorevoli alla soluzione ma non tutti lo erano: nel Cdm le decisioni si prendono a maggioranza. C’era il problema della copertura economica”.

Ed effettivamente a bloccare il pensionamento dei lavoratori della scuola, da sempre, sono le mancanze di risorse finanziarie necessarie, mancanza da sempre evidenziata dalla Ragioneria di Stato. Intanto, continuano ad arrivare testimonianza da parte di chi, rientrante nel gruppo dei Quota 96, aspetta giustizia. Una esponente del gruppo ha raccontato: “Mio marito ed io eravamo a Bologna sotto il palco con altri quota 96 ma la ressa ci ha impedito di comunicare. Abbiamo urlato a Renzi se ci capisce di scuola e nell'agosto di quale anno intende risolvere la questione dei quota 96, ha detto che c'è un quadro più ampio (non abbiamo capito quale ?). Abbiamo parlato con Poletti che ha ascoltato ma non risposto, infine contatto  una del direttivo di Renzi altro ascolto nessuna risposta! Non molliamo e cerchiamo, nei limiti delle possibilità, di essere più numerosi a future manifestazioni”

E c’è chi si rivolge a Laura Puppato del Pd, che sembrava perseguire la causa dei Quota 96 i maniera forte, ma che ad un certo punto sembra aver fatto marcia indietro. Ed è per questo cambiamento che un’altra esponente dei Quota 96, rivolgendosi proprio a lei, le chiede “Provi lei, constatato di appartenere ad un gruppo che non doveva essere tra i penalizzati, a chiedere giustizia per due anni e trovare alla fine un governo (Renzi) che gioca un’intera estate sulla questione. Provi lei a pensare di creare un futuro ai figli con un po’ di liquidazione, a sentirsi parte attiva nel lasciare un po’ di posti di lavoro ai giovani e poi sentirsi tolta anche questa soddisfazione sociale”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Sara Melchionda
pubblicato il