BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Blocco stipendi statali Renzi 2015: aumento contratti e sblocco solo per polizia e militari. Per altri dovrebbe rimanaere

Blocco stipendi per dipendenti pubblici anche nel 2015 ma possibili spiragli per forse dell’ordine: ottimismo e nuove dichiarazioni ministro Alfano




L’annuncio del ministro della Pubblica Amministrazione, Marianna Madia, sul prossimo blocco nel 2015 per stipendi e contratti dei dipendenti pubblici, motivando la decisione con la mancanza di soldi che impedisce al governo di lavorare come vorrebbe, sostenendo anche l’impiego pubblico, ha scatenato non poche reazioni polemiche e di protesta, tanto che per la prima volta anche le forze dell’ordine minacciano scioperi e agitazioni se non si farà un passo indietro. Non era mai accaduto prima che le forze dell’ordine protestassero contro decisioni del governo.

E forse per loro si apre uno spiraglio: sembra, infatti, che il ministro degli Interni Alfano sia ottimista sul recupero di risorse che potrebbero sbloccare la situazione contratti e stipendi ma solo per polizia e militari. Quale sarà, dunque, il futuro degli altri dipendenti impiegati negli uffici pubblici, degli insegnanti o dei vigili del fuoco? Tutto è ancora incerto, ma secondo Alfano “Ci sono le condizioni per lo sblocco degli stipendi delle forze di polizia ed io sono convinto di trovare il favore del governo e del premier, purché i sindacati abbassino i toni che hanno il sapore della minaccia”.

L’idea e la fiducia di Alfano dovranno fare i conti con i calcoli del Commissario per la spendig review Cottarelli che ha già definito le azioni sui singoli comparti, dalla riduzione dei dipartimenti della Presidenza del consiglio, ai tagli proprio per la Difesa, all'accorpamento di alcuni corpi di polizia (penitenziaria e forestale in testa), tra gli altri interventi.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il