Indulto e Amnistia: richiesta cancellazione disegni di legge e fine discussione in Parlamento. Le ragioni

Chiesta cancellazione della discussione in Parlamento dei quattro ddl su indulto e amnistia. Si decide oggi 9 settembre. La situazione

Indulto e Amnistia: richiesta cancellazi


Si decide oggi, martedì 9 settembre, la cancellazione della discussione delle misure di clemenza di indulto e amnistia, proposta dal senatore Enrico Buemi (Psi), tra gli autori di uno dei quattro disegni di legge per la concessione di amnistia e indulto. A decidere sarà l’ufficio di presidenza della commissione Giustizia del Senato della Repubblica, presieduto dal senatore di Forza Italia Francesco Nitto Palma. Nonostante favorevole alle misure di clemenza, Buemi ne ha chiesto la cancellazione dei ddl “per non ingenerare aspettative nei loro potenziali beneficiari”.

Si deciderà tutto oggi, dunque, nell’incertezza che regna ancora. Del resto, lo stesso ministro Orlando, più volte impegnato in interventi sulle misure della riforma della Giustizia, non si è mai fatto sentire su indulto e amnistia, motivo per il quale non si capisce bene ancora quale sia effettivamente l’orientamento del governo, le cui forze politiche in merito sono sempre e da sempre spaccate.

Del resto, già le misure di sconto della pena approvate nel decreto carceri rappresentano, secondo il Movimento 5 Stelle “Un "indulto mascherato”, fortemente contrastato dal leader del Movimento Beppe Grillo così come dalla Lega Nord e Fratelli d'Italia di Giorgia Meloni. Favorevoli alle misure di indulto e amnistia Forza Italia, Nuovo centrodestra di Angelino Alfano, e Sel, sostenuti dal presidente della Repubblica Napolitano.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Sara Melchionda pubblicato il