BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tasi, IMU, Tari: Perugia, Roma, Prato, Milano, Ravenna e altre città.Calcolo prima,seconda casa aliquote e detrazioni rata Ottobre

Calcolo Tasi 2014 e primo pagamento il prossimo 16 ottobre nei Comuni ritardatari: aliquote e detrazioni nelle grandi città




Cittadini di Roma, Milano, Prato, Perugia e Ravenna, tra gli altri, chiamati al primo pagamento Tasi 2014 il prossimo 16 ottobre. Scade oggi, mercoledì 10 settembre, la possibilità per i Comuni che entro lo scorso 23 non hanno comunicato le nuove aliquote di pagamento, di definirle per poi comunicarle entro e non otre il 18 settembre al Mef. Chi non dovesse rispettare queste nuove scadenze, pagherà l’acconto sulla nuova tassa sulla casa il 16 dicembre, giorno di versamento del saldo per chi ha già pagato la prima rata a giugno o ad ottobre, e calcolandola sull’aliquota base dell’1 per mille.

Tra i grandi Comuni ritardatari ma che ora hanno deciso le nuove aliquote di sono Milano, che manterrà al 2,5 per mille l’aliquota sulle abitazioni principali, applicando contestuali detrazioni in base alla rendita catastale, ma alzerà al massimo dell’11,4 per mille l’aliquota su tutti gli altri immobili. Nella Capitale, l’aliquota sulle abitazioni principali è fissata al 2,5 per mille e anche in questo caso sono state definite detrazioni in base alla rendita catastale: in particolare, è prevista una detrazione di 110 euro agli immobili con rendita fino a 450,00 euro; una detrazione di 60 euro agli immobili con rendita tra 451,00 e 650,00 euro; una detrazione di 30 euro agli immobili con rendita catastale tra 651 e 1.500 euro.  

Aliquota al massimo sulle prime case, al 3,3 per mille, a Prato, dove però gli inquilini non dovranno pagare la percentuale che spetta anche agli affittuari. Previste anche detrazioni . Per tutti gli altri immobili l’aliquota di pagamento è fissata al 10,6 per mille. A Perugia, la Tasi sulle prime case sarà del 3,3 per mille e sono previste le seguenti detrazioni: con rendita catastale fino a 300 euro, la detrazione sarà pari a 110 euro; con rendita oltre 300 euro e fino a 450, la detrazione sarà pari a 70 euro. Stabilita, inoltre, la detrazione di 25 euro per ciascun figlio di età non superiore a 26 anni, purché residente anagraficamente e dimorante abitualmente nell’unità immobiliare adibita ad abitazione principale.

La Tasi 2014 si paga il prossimo 16 ottobre anche a Ravenna: in questo caso, per le abitazioni principali l’aliquota di pagamento è stata fissata al 3,3 per mille, previste detrazioni in base alla rendita catastale e il pagamento di una quota del 10% della cifra Tasi totale a carico degli inquilini. Previste anche detrazioni di 50 euro per ciascun figlio di età non superiore a ventisei anni, o di età superiore se portatore di invalidità uguale o superiore a due terzi, purchè risieda abitualmente e residente anagraficamente nell’unità immobiliare adibita ad abitazione principale, spettante per abitazioni e relative pertinenze con rendita catastale complessiva fino a 850 euro.

Per procedere al calcolo, oltre che rivolgersi ai professionisti abilitati, si può usare il seguente calcolatore online  grazie al quale in pochi secondi si saprà quanto versare di Tasi su prima casa o altri immobili.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il