Tasi, IMU, TARI: quando si paga e in quali città prima rata Ottobre. Dove trovare lista ufficiale aliquote e detrazioni. Calcolo

In quali città si paga l’acconto Tasi 2014 il 16 ottobre, come consultare elenco e come eseguire calcolo per nuova tassa sulla casa

Tasi, IMU, TARI: quando si paga e in qua


Milano, Trieste, Roma, Verona, Varese, Ravenna, Perugia, Firenze, Prato, Como, Padova, Salerno, Catania,Bari,  Palermo, Messina, Pescara, Foggia, Taranto, Termoli, Venezia sono alcune delle città che pagheranno l’acconto Tasi 2014 il prossimo 16 ottobre. Pagano la Tasi, a differenza dell’Imu, anche le prime case insieme alle seconde case e agli immobili commerciali. E pagano la Tasi, sempre a differenza dell’Imu, anche gli inquilini e non solo i proprietari. A loro, a discrezione del singolo Comune, toccherà il pagamento di una quota del totale della tassa, compresa tra il 10 e il 30%. Il resto starà dovuto dai proprietari.

Per consultare l’elenco completo dei Comuni che hanno deciso le nuove aliquote di pagamento, che non avendo pagato a giugno scorso, dovranno farlo ora ad ottobre, basta semplicemente consultare il sito del Mef http://www.riscotel.it/wikiiuc/doku.php?id=wiki:mef:riscotelmef. Nei Comuni che entro oggi, mercoledì 10 settembre, non stabiliranno le nuove aliquote, la prima rata Tasi 2014 si pagherà il prossimo 16 dicembre, in un’unica soluzione, in concomitanza con il saldo della stessa e dell’Imu, e calcolando la tassa con l’aliquota base dell’1 per mille.

Per offrire ai contribuenti la possibilità di eseguire un calcolo facile, veloce e comodo delle proprie tasse sulla casa, è stato messo a disposizione online il seguente calcolatore che direttamente da casa propria, in pochi click, permette di sapere quanto bisognerà versare per saldare il proprio conto con la nuova tassa sui servizi indivisibili comunali.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il