BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tasi, Imu: dove si paga, lista Comuni e cittè Ottobre prima rata. Calcolo detrazioni e aliquote. Spiegazioni, esempi, guida

Come calcolare la nuova Tasi 2014 e pagare il prossimo 16 ottobre: Comuni chiamati al versamento, chi pagherà a dicembre e come




Perugia, Firenze, Varese, Milano,Monza, Trieste, Roma, Padova, Salerno, Como, Palermo, Messina, Bari, Lecce, Taranto, Pescara, Pavia, Foggia, Verona, Termoli, Catania: sono questi Comuni che hanno deciso ieri, 10 settembre, le nuove aliquote Tasi 2014 e che pagheranno la prima rata della nuova tassa sulla casa il prossimo 16 ottobre. Chi non è riuscito a comunicare entro il termine di ieri le nuove aliquote pagherà in un'unica soluzione il 16 dicembre, calcolando la Tasi con l'aliquota base dell'1 per mille. Il 16 dicembre pagheranno inoltre il saldo tutti coloro che hanno già versato gli acconti (a giugno o ad ottobre) sia della Tasi che dell’Imu.

I Comuni decidono in autonomia aliquote da applicare a prime case e altri immobili, detrazioni e percentuale di pagamento che spetta agli inquilini. La nuova Tasi, infatti, a differenza dell’Imu deve essere pagata da proprietari di immobili e affittuari e a questi ultimi spetta il versamento di una piccola percentuale, compresa tra il 10 e il 30%, sulla cifra totale.

Nelle città capoluogo che hanno pubblicato le aliquote, molte hanno portato al massimo aliquote su prime case e atri immobili, portandole al 3,3 per mille e all’11,4 per mille, ma, per esempio, in altre grandi città come Roma e Milano, la Tasi sulle prime case si ferma al 2,5 per mille e in altre ancora, come Firenze, la Tasi sarà applicata solo a prime case mentre non si dovrà pagare su tutti gli altri immobili. Per calcolare Imu e Tasi si può usare il seguente calcolatore http://www.webmasterpoint.org/news/calcolo-online-tasi-con-software-e-simulatore-per-conteggio-automatico-compilazione-f24-e-bollettino-postale_p59827.html.

E per pagare si potranno usare poi modello F24 (in posta, banca o per via telematica) o bollettino postale, ma chi sceglie di pagare con modello F24 e la somma da versare supera i mille euro sarà soggetto a cambiamenti, per cui si pagherà, per tali cifre, con addebito su conto corrente bancario. Per quanto riguarda i bollettini, si trovano presso tutti gli uffici postali, sono gli stessi per tutta l’Italia, riportano già il numero di conto corrente 1017381649 cui inviare il pagamento e l’intestazione a Pagamento Tasi, basta solo inserire poi il codice del Comune in cui si trova l’immobile, codice fiscale, il codice catastale, dati anagrafici del proprietario dell’immobile; riportare il numero di immobili per cui si paga; l’anno di riferimento 2014; gli importi e barrare la casella acc.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il