BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni precoci e usuranti riforma Governo Renzi: novità tassa su stipendi per contributo solidarietà già attiva da questo mese

Da questo mese di settembre nuovo contributo di solidarietà sulle buste paga dei lavoratori dipendenti: di cosa si tratta e come funziona




Brutte notizie per i dipendenti pubblici: non solo l'annuncio del ministro Madia che ha detto qualche giorno fa che “In questo momento di crisi le risorse per sbloccare i contratti a tutti non ci sono”, ma anche l'annuncio che a partire da questo mese di settembre scatterà sulle buste paga un contributo di solidarietà dello 0,50% a carico di tutti i lavoratori dipendenti. A comunicare la notizia una nuova circolare Inps.

Secondo quanto riporta la circolare n. 100 dell’Inps, ‘il fondo di solidarietà residuale scatta per i lavoratori non coperti dalla cig (nelle imprese con oltre 15 dipendenti). Il contributo è dello 0,50% sulla retribuzione (1/3 a carico del lavoratore) e sulla busta paga di settembre verranno tolti gli arretrati da gennaio 2014’. Si tratta di un altro effetto della riforma Fornero e, secondo le prime stime, su stipendi di 1.500 euro scatterà un prelievo di 8 euro. I risparmi accumulati verranno utilizzati per la cig.

E immediatamente è scattata la protesta da parte dei sindacati. Secondo il segretario confederale della Uil,  Antonio Focillo, “Si tratta della classica goccia che farà traboccare il vaso e rischia di essere la miccia che farà esplodere un autunno veramente caldo nel pubblico impiego. E’ inaccettabile anche solo pensare a interventi che, ancora una volta, penalizzerebbero i dipendenti della pubblica amministrazione”. E si tratta di un primo prelievo di solidarietà che potrebbe precedere, anche se più volte smentito, quel contributo già annunciato sulle cosiddette pensioni d’oro.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il