BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tasi e Imu: Pavia, Milano, Roma, Perugia e altre città rata Ottobre. Calcolo aliquota e detazioni prima casa, terreni,seconda casa

Comuni che pagano prima rata Tasi 2014 il prossimo 16 ottobre: quali sono, aliquote e come vengono definite le detrazioni. Esempi




Sono diversi i Comuni in cui si pagherà la prima rata Tasi il prossimo 16 ottobe. Tra questi Roma, Milano, ma anche Monza, Perugia, Pavia, Lecce. Per consultare la lista dei Comuni che hanno deliberato le nuove aliquote si possono consultare sul sito del Mef, che saranno però definitivi solo dal 18 settembre in poi, termine di scadenza di pubblicazione delle delibere.

In particolare, a Milano è stata decisa un’ aliquota sulle prime case del 2,5 per mille mentre arriva all’11,4 per mille su seconde case e altri immobili, previste detrazioni su abitazioni principali, calcolate in base alla rendita catastale dell’abitazione, dovrebbero essere comprese da un minimo di 24 euro per chi ha una rendita catastale tra i 600 e i 700 euro, ad un massimo di 115 euro per chi ha una rendita catastale fino a 300 euro. Infine, agli inquilini milanesi toccherà il 10% del pagamento della tassa.

Anche nella Capitale aliquota al 2,5 per mille e detrazioni definite sulla rendita catastale. In particolare, è prevista una detrazione di 110 euro agli immobili con rendita fino a 450 euro; una detrazione di 60 euro agli immobili con rendita tra 451 e 650 euro; una detrazione di 30 euro agli immobili con rendita catastale tra 651 e 1.500 euro.  A Monza, l’aliquota sulle prime case è del 2,5 per mille, con una detrazione di 60 euro se la rendita catastale risulta di 300 euro, mentre se è superiore non si avrà diritto ad alcuna detrazione. A Pavia aliquota Tasi al massimo, 3,3 per mille su abitazioni principali, e chi ha una rendita catastale del proprio alloggio inferiore ai 450 euro non pagherà nulla; anche Perugia, infine, aliquote al 3,3 per mille su prime case e detrazione in base alla rendita catastale.

E ancora, a Lecce è stata stabilita un’aliquota al 2,5 per mille sulle abitazioni principali e aliquota all’11,4 per mille su seconde case e altri immobili. Anche in questo caso le detrazioni verranno stabilite in base alla rendita catastale, ma solo per le prime abitazioni. A Verona le aliquote su prima casa e su seconde case e altri immobili sono state stabilite al 2,5 per mille e al 10,6 per mille. A Bari poi la nuova Tasi si pagherà solo sulle prime case con un’aliquota al 3,3 per mille.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il