iPhone 6: prezzi abbonamento Vodafone, 3 Italia, Vodafone e Wind e permuta, finanziamenti, preordini da Apple e operatori

Sono in via di definizione le politiche commerciali degli operatori telefonici TIM, Vodafone, 3 Italia e Wind per la vendita dell'iPhone 6.

iPhone 6: prezzi abbonamento Vodafone,


La data da segnare sul calendario è quella del 26 settembre 2014, primo giorno di disponibilità in Italia dell'iPhone 6. I prezzi di listino dello smartphone di cui sono attese scarse quantità nelle prime settimane, sono ben noti: 729 euro per la versione da 16 GB, 839 euro per quella da 64 GB e di 949 euro per quella da 128 GB. Costi più elevati per l'iPhone 6 Plus, il modello da 5,5 pollici: 839 euro per la release da 16 GB, 949 euro per quella e da 64 GB, 1.059 euro per quella da 128 GB.

Non sono ancora noti prezzi e offerte da parte degli operatori, ma fino a che punto si differenzieranno da quelle dell'iPhone 5S visto che i costi di listino sono rimasti gli stessi? TIM proporrà gli abbonamenti Tim Special 4g Start, 4G large e 4G Unlimited, rispettivamente 600 minuti, 1.500 minuti e minuti illimitati a 39 euro, 49 euro e 59 euro con anticipo di 99 euro? Vodafone punterà su relax Mini, relax e relax Completo con minuti e SMS è illimitati e traffico web variabile, a 44 euro al mese, 55 euro al mese e 75 euro al mese, oltre a un anticipo di 99 euro per le prime due offerte e di 5,99 euro per la terza?

E 3 Italia si presenterà sul mercato Top Unlimited cioè chiamate ed SMS illimitati e 1 GB di traffico web con anticipo di 30 euro e costo di 40 euro mensili con Internet fino a 7 GB di traffico? Le maggiori incognite riguardano Wind, per ora un un passo indietro rispetto agli altri. Anche nel campo delle comunicazioni, TIM, Vodafone e 3 Italia stanno proponendo, seppur con alcune differenze, moduli per la raccolta dei contatti a cui spedire informazioni sulla disponibilità dell'iPhone 6.

Visti i costi non proprio a buon mercato e in attesa dai capire se Apple proporrà i finanziamenti a tasso zero per l'acquisto a rate del nuovo iPhone, un buon modo per contnere i costi è l'adesione al programma di rottamazione e riciclo degli iPhone e degli iPad in proprio possesso. Lo propone la stessa società di Cupertino: la somma recuperata deve essere necessariamente investita per l'acquisto di un nuovo prodotto. L'iniziativa, ci tiene a far presente Apple, "ha lo scopo di supportare lo smaltimento ecosostenibile dei dispositivi che non vengono più utilizzati".

Già, perché l'Italia sembra essere un passo indietro sia in riferimento al programma di "Riuso e Riciclo" della mela morsicata (arriva con tre anni di ritardo rispetto all'estero) sia alle opzione di permuta proposte dagli operatori: così diffuse altrove quanto sconosciute in Italia.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il