BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni uomini e donne riforma Governo Renzi: novità su referendum per abrogare Legge Fornero importanti

Abrogare totalmente la riforma pensioni Fornero: anche il Friuli Venezia Giulia propone nuovo referendum. Si chiede di tornare alle vecchie norme pensionistiche




Dopo il primo lanciato da Matteo Salvini della Lega Nord, dopo il via libera ad un’altra proposta in Lombardia, ora sono i consiglieri regionali del Friuli Venezia Giulia di Lega Nord, Forza Italia, Nuovo Centrodestra a presentare una proposta di referendum abrogativo della riforma pensioni Fornero. Rodolfo Ziberna di Forza Italia, tra i primi firmatari del nuovo referendum, ha spiegato: “La richiesta di referendum abrogativo è stata già approvata dal Consiglio regionale della Lombardia”.

E “Lo scopo è quello di promuovere analoga adozione legislativa da parte di altri quattro Consigli in modo da poter promuovere un referendum abrogativo del citato articolo 24. La cosiddetta Manovra Salva Italia, contenente l’articolo 24 oggetto della nostra proposta, ha introdotto numerose modifiche alla normativa in materia di trattamenti pensionistici, e tra gli aspetti più criticati ed iniqui anche l’innalzamento dell’età pensionabile e il blocco della rivalutazione automatica per i trattamenti pensionistici di importo complessivo superiore a tre volte il trattamento minimo Inps”

Ziberna ha inoltre precisato che il referendum mira ad abrogare integralmente la riforma pensioni in vigore, “ripristinando, di conseguenza, la normativa precedente (65 anni di età, uomini e donne, e 20 anni di contributi per la pensione di vecchiaia o 40 anni di contribuzione a prescindere dall’età anagrafica per la pensione di anzianità)”.

Se così fosse a beneficiare di un ritorno alle vecchie regole sarebbero i lavoratori usuranti e precoci che prima della legge Fornero potevano andare in pensione con un’uscita anticipata di 3 anni, possibilità poi svanita, avendo la riforma Fornero equiparato l’età per accedere alla pensione per tutti, creando diverse iniquità e ingiustizie.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il