BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni donne e uomini Governo Renzi: riforma, novità su rilancio per referendum contro Legge Fornero

“Abrogare integralmente la riforma pensioni introdotta dal governo Monti”: in Friuli Venezia lanciato nuovo referendum per cancellazione legge Fornero




“Abrogare integralmente la riforma delle pensioni introdotta dal governo Monti, ripristinando, di conseguenza, la normativa precedente, cioè 65 anni di età per uomini e donne e 20 anni di contributi per la pensione di vecchiaia o 40 anni di contribuzione a prescindere dall’età anagrafica per la pensione di anzianità”: questo lo scopo per cui Rodolfo Ziberna di Forza Italia e la leghista Barbara Zilli hanno proposto un nuovo referendum per la cancellazione totale della riforma pensioni Fornero.

Si tratta di una legge che, secondo tanti, ha creato troppe ingiustizie e troppi problemi che, tra l'altro sono di difficile soluzione, come stanno dimostrando le difficoltà del governo attuale Renzi di chiudere partite come caso esodati e questione Quota 96 della scuola. Si tratta, infatti, di categorie di persone che hanno fortemente risentito dell'entrata in vigore delle nuove norme pensionistiche che hanno letteralmente fatto sballare i sistemi di uscita.

Barbara Zilli ha parlato di “Legge inaccettabile e dannosa perché ostacola drasticamente l’accesso dei giovani al mondo del lavoro, blocca in modo irreversibile la possibilità di rilancio del mercato del lavoro senza poi parlare del dramma degli esodati. La Lega Nord ha raccolto e depositato oltre 570.000 firme per l’indizione del referendum abrogativo a testimonianza della plateale iniquità della Legge Fornero, oggi confermata con l’iniziativa che proponiamo”.

E se il referendum, lanciato in Friuli, dopo quello proposto già da Matteo Salvini e in Lombardia, dovesse riscuotere lo stesso successo, l’auspicio è quello di poter ridare a uomini e donne la possibilità di un’uscita anticipata rispetto a quella prevista oggi con le vecchie regole.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Sara Melchionda
pubblicato il