BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Indulto e Amnistia: i partiti non ritengono necessità prioritaria e in Riforma Giustizia si tratta solo marginalmente

Tutto tace ancora sulle misure di indulto e amnistia: continua ad essere grave il problema del sovraffollamento carcerario in Italia




Nessun accenno alle misure di indulto e amnistia nella riforma della Giustizia, mentre continua in Commissione l’esame dei quattro ddl sulle misure di clemenza per un testo unificato, e mentre se ne è chiesta anche la cancellazione, per dedicarsi a questioni più urgenti ora. Ma l’emergenza carceraria, soprattutto dopo gli ultimi dati ancora allarmanti diffusi, continua, e sempre in maniera prepotente.

Certo, il numero dei carcerati nei penitenziari italiani è diminuito ma sono comunque sempre troppi i detenuti rispetto alle possibilità di capienza delle strutture penitenziarie del nostro Paese. Il ministro della Giustizia Orlando continua a non pronunciarsi in merito e  nessun partito si impegna sul tema nonostante sia un problema che sta diventando sempre più urgente da risolvere, considerando i numerosi e gravi suicidi che si stanno verificando anche in quest’ultimo periodo.

Sono, inoltre, tantissime le richieste di intervento in merito che emergono dalla consultazione pubblica online lanciata dal governo sulla riforma della Giustizia. Ma tutto tace. Probabilmente ora le priorità del governo sono altre, ci si concentra maggiormente su riforme, lavoro, ripresa dell’economia, che certamente rappresentano una priorità, ma non si dovrebbero dimenticare altre questioni urgenti, proprio come quella delle carceri sovraffollate.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il