BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni precoci e usuranti Governo Renzi: riforma, novità da Ministro Padoan in intervista rilasciata a Porta a Porta

Confermato il bonus di 80 euro e possibile estensione ai pensionati con tagli alla spesa: le novità probabili per le pensioni annunciate dal ministro Padoan




“Può darsi che quest’anno avremo un numero negativo ma sarà molto più piccolo del passato. Risalirà già dal prossimo anno e in misura crescente dagli anni successivi”: queste le parole del ministro dell’Economia Padoan a Porta a Porta, e poi la conferma che “l’impegno del governo è di non aumentare le tasse”, in riferimento ad un possibile aumento dell’aliquota Iva. Padoan ha poi detto che il governo non interverrà sul bonus da 80 euro, che anzi “Sarà resi permanenti perché saranno finanziati dai tagli di spesa”.

E se le risorse che deriveranno dai tagli di spesa lo consentiranno, il bonus degli 80 euro potrebbe essere esteso anche ai pensionati che percepiscono assegni mensili minimi. Potrebbe essere questo un primo intervento di riforma pensioni.

Ma nessuna auspicata uscita anticipata. Il ministro dell’Economia si è, del resto, sempre detto contrario ad un abbassamento del’età pensionabile. Secondo Padoan non sarebbe questo il momento giusto per intervenire in questo senso sul sistema previdenziale attuale.

Come aveva già spiegato qualche settimana fa, “Il quadro macro della zona euro è peggiorato rispetto a pochi mesi fa. Sia per quanto riguarda i dati sulla crescita, che per l’inflazione in continua flessione. Noi siamo fortemente impegnati in un piano di riforme strutturali importanti, che porterà ad un aumento della crescita e dell’occupazione, ma che naturalmente richiede tempo per produrre frutti. La spending review sarà lo strumento guida nella formulazione della legge di Stabilità”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il