BusinessOnline - Il portale per i decision maker








iOS 8: miglioramenti, problemi e differenze con iOS 7. Recensione e prova versione ufficiale uscita

Le recensioni sono tutte d'accordo nel ritenere fondamentale l'esperienza d'uso con il nuovo iOS 8 per il futuro dei device Apple.




Questa è la giornata dell'iOS 8. Sebbene non apporti cambiamenti rivoluzionari al pari di quanto fatto dal precedente aggiornamento di sistema operativo, vengono introdotte nuove funzionalità e significativi ritocchi. Non a caso il sito TheNextWeb, una delle testate che ha recensito il software in anticipo, sintetizza le modifiche implementate con una semplice espressione: "Rendono la vita un po' più facile". Più predittiva la valutazione del britannico The Independent: "Apple ha gettato le basi del suo futuro". L'iOS 8 funziona su sei modelli di iPhone, sulle sei versioni di iPad e sulla quinta generazione di iPod.

Secondo Recode, fra le funzioni più interessanti c'è l'invio di messaggi audio in sostituzione di quelli di testo: comodo per chi lo esegue, simpatico per chi lo riceve. La funzione si chiama Tap to Talk e consente di ascoltare quanto registrato prima di procedere con la spedizione. Convince la funzione In famiglia, attraverso cui tutti i dispositivi connessi, anche con account diversi, hanno libero accesso agli acquisti fatti su iTunes, iBooks e App Store, così come a foto e calendari. Per TheNextWeb merita una segnalazione il Siri che sta raggiungendo l'obiettivo di diventare un assistente personale veramente utile.

TechCrunch apprezza la possibilità di attivare l'opzione per non essere disturbati e uscire da una conversazione: non sempre lavoro e famiglia sono ambiti conciliabili. I miglioramenti individuati sul versante foto sono due: un miglior editing ancora più preciso e la maggiore facilità di ricerca di una immagine sul proprio dispositivo.

Con la tastiera predittiva QuickType, l'esperienza di digitazione nell'iOS è ora "molto migliore". E se iCloud Drive è ora più simile a Dropbox o Google Drive proponendo un luogo digitale per memorizzare e gestire i documenti e file, restano ancora da capire fino in fondo le potenziali dell'HealthKit.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il