BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Blocco stipendi statali, militari, polizia, vigili del fuori, carabinieri, statali 2015: novità della settimana Governo Renzi

Sblocco degli stipendi per militari e forze dell’ordine nel 2015: le risorse ci sono. Proposte del M5S. Ma discriminazioni nei confronti degli altri dipendenti statali




Reperire le risorse per sbloccare i contratti di miliari e polizia ma saranno solo loro le uniche categorie di lavoratori statali che beneficeranno della novità stipendi. Ne restano, infatti, esclusi dipendenti pubblici, insegnanti, vigili del fuoco, per cui, come annunciato dal ministro Marianna Madia, nel 2015 saranno ancora bloccati gli stipendi, portando, dunque, in scena evidenti discriminazioni. Davanti alle minacce di protesta, per la prima volta, arrivate dalle forze dell'ordine, ecco che i soldi per sbloccare gli stipendi, ben 440 milioni verranno dai ministeri, 530 dal governo e 119 saranno dai fondi di perequazione.

E il ministro Alfano ha confermato “la decisione di risolvere la questione del tetto salariale e retributivo. Il lavoro per reperire le risorse è positivamente avviato”, spiegando che alcuni capitoli di bilancio sono stati individuati nei settori che fanno capo all'Interno e altri verranno fuori dall'indagine sulla spesa. Solo qualche giorno fa, il Movimento 5 Stelle aveva avanzato alcune proposte per sbloccare gli stipendi nel 2015 e reperire risorse da utilizzare per le forze dell’ordine.

Cinque in particolare: aumentare la tassazione sul gioco d’azzardo per sbloccare gli stipendi, e il vice presidente della Camera aveva detto “Prendiamo i soldi dal gioco d’azzardo, basta alzare l’accisa dell’1% per ottenere gli 800 milioni che servono; introdurre la possibilità di devolvere l’8 x1000 alle forze dell’ordine; ripristinare il fondo perequazioni; porre un freno agli affitti d’oro per le caserme, utilizzando come sedi beni demaniali o confiscati alla mafia; e infine usare i risparmi provenienti dai tagli agli sprechi per investire nel comparto sicurezza, perché, secondo quanto detto da Di Maio, “Gli sprechi sono tanti, tutto ciò che verrà risparmiato verrà rinvestito in sicurezza e per dare dignità ad una categoria pilastro della società”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il