BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie Governo Renzi: riforma, modifiche da fare assolutamente. FMI ha ragione. Quali sono e per chi

Pensioni, richiesti interventi e nuovi allarmi: la situazione e le possibilità di cambiamenti. Non solo meccanismi di uscita anticipata e flessibile




Secondo l'Istat negli ultimi 10 anni il costo del sistema previdenziale in Italia è cresciuto di oltre 50 miliardi, il Fondo Monetario Internazionale invita l'Italia a rivedere il sistema pensionistico intervenendovi in modo da renderlo più sostenibile e il governo pensa a come muoversi. Secondo il Fm, infatti, nel 2013 la spesa previdenziale italiana si è attestata sui 254 miliardi, il 16,3% del Pil, mentre nel 2011 era stata di 243 miliardi. Si tratta, dunque, di un aumento di ben 11 miliardi di euro in soli due anni. Questo mentre il Paese perdeva quote di Pil.

E da qui l'allarme lanciato dal Fmi, secondo cui se non si taglia spesa per le pensioni, qualsiasi manovra di spending review non avrà effetti concreti e impatto sull’economia. Il peso delle pensioni sta, dunque, diventando sempre più insostenibile e la necessità non è solo quella di intervenire per tagliarne per i costi, quanto anche pensare a modifiche della riforma pensioni che cambino il sistema, sanando iniquità e ingiustizie già esistenti o creati dalla legge pensionistica Fornero, rendendolo più sostenibile e con previsioni di spese minori.

Si pensa di intervenire, come anticipato dal premier Renzi, su pensioni invalidità, di reversibilità, sul ricalcolo contributivo una tantum su pensioni retributive, o con la revisione delle baby pensioni e delle pensioni integrative.

Ma si dovrebbe dare il via libera anche a quei meccanismi di uscita anticipata a costo zero che sanerebbero ingiustizie create dalla riforma pensioni Fornero, consentendo a chi lo volesse di andare in pensione prima, lasciando, al tempo stesso, nuovi posti di lavoro liberi per giovani in cerca di lavoro, dando, dunque, spinta al mercato occupazionale di Italia quando il tasso di disoccupazione è diventato allarmante.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il