BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Cerca







Tfa Ordinario, nuovo concorso scuola 2014-2015, assunzioni precari, supplenze: novità della settimana

Novità svolgimento e tempi prova scritta Tfa Ordinario in corso e su prossimo concorsone scuola: si terrà la prossima primavera




Nuove notizie in arrivo sul Tfa Ordinario i cui corsi prenderanno il via il prossimo novembre: il Miur ha diffuso una nota in cui comunica che il decreto con il numero dei posti disponibili sarà pubblicato entro il 30 settembre 2014. Il decreto chiarirà, in particolare, il numero di posti disponibili per le immatricolazioni al secondo ciclo Tfa, termini e modalità di integrazione della domanda online con le indicazione dell'Ateneo in cui il candidato intende svolgere la prova scritta e la prova orale della selezione Tfa.

Secondo quanto si apprende, inoltre, dopo il contributo pagato per la partecipazione alla prova selettiva, ne sarà richiesto un altro per la partecipazione alla prova scritta. Ricordiamo che solo chi supererà la prova scritta che si svolgerà il prossimo ottobre potrà accedere all’ultima prova orale e iniziare i corsi a novembre. In realtà, alcuni Atenei hanno già pubblicato elenchi ammessi e date delle prove scritte. A Messina, per esempio, le prove scritte dovrebbero tenersi il 30 settembre, mentre si attendono notizie dalle altre Università e le Università Toscane fanno sapere che ‘intendono svolgere queste prove con un'unica commissione interateneo e attendono che il Miur si pronunci sulla questione’.

Novità in arrivo anche sul prossimo concorsone della scuola che è stato confermato per la prossima primavera 2015. Il concorso dovrebbe prevedere 40 mila cattedre per il triennio 2016-2019 e bando è atteso su tutte le classi di concorso. Al nuovo concorsone, secondo quanto anticipato dallo stesso premier Renzi nell'illustrazione delle linee guida sulla riforma della Scuola, potranno accedervi anche i circa 22.500 aspiranti insegnanti che stanno sostenendo il nuovo percorso di Tfa.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il