BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni usuranti e precoci riforma Governo Renzi: novità lavori e discussioni in Parlamento. La reale situazione

Sistemi di uscita anticipata e revisione pensioni integrative e di invalidità: come intervenire per riformare davvero la riforma pensioni e novità




Sistemi di uscita anticipata a costo zero, ma non solo: si discute di ulteriori novità per intervenire sulla riforma pensioni e che Renzi e i suoi consiglieri economici hanno riassunto parlando di intervento profondo nel sistema previdenziale. Considerando, infatti, l’emergenza conti e le ingiustizie che da tempo si perpetrano, il premier punta a rivedere i sistemi che regolano le pensioni integrative, le baby pensioni, le pensioni di invalidità e reversibilità. Tanti, finora, infatti, i furbetti scovati che negli anni hanno ‘giocano’ sulle concessioni, soprattutto, di pensioni di invalidità e integrative.

Queste ultime novità si affiancherebbero ai sistemi di uscita anticipata che caratterizzerebbero una nuova riforma pensioni Renzi, che sarebbero a costo zero, permettendo anche conseguenze positive, perché permettendo il prepensionamento in cambio di penalizzazioni, si potrebbe dare nuovo impulso all’occupazione da momento che ogni numero di prepensionamenti verrebbe assunto un nuovo giovane.

E non solo: con determinati interventi, come l’opzione contributivo per tutti, da estendere cioè anche agli uomini, si potrebbero anche mettere da parte addirittura risparmi. Con l’estensione infatti del sistema contributivo per uomini e donne lo Stato accumulerebbe le risorse derivanti da quei tagli di circa il 30% che colpirebbe chiunque decidesse di andare in pensione prima accettando il calcolo del proprio assegno pensionistico finale esclusivamente son metodo contributivo.

I risparmi che ne deriverebbero verrebbero comunque reimpiegati per ulteriori interventi nella previdenza. Si tratta, dunque, di strade di modifica che potrebbero essere facilmente percorribili, tutto starà a vedere cosa effettivamente si farà con la prossima Legge di Stabilità.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il