BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni Governo Renzi ultime notizie: riforma, norme restrittive non concedono uso coperture già esistenti per anticipata

Molti lavoratori penalizzati dalla riforma pensioni Fornero attendono il reperimento di risorse per il pensionamento. Ma usuranti bloccati pur avendo possibilità di uscire. La situazione




I 4mila pensionandi di Quota 96 della scuola dopo le flebili speranze di congedo di questa estate, quando un emendamento per il loro pensionamento era stato presentato nella riforma della Pubblica amministrazione, sono tornati a lavoro il primo settembre e il loro pensionamento è stato bloccato a causa della mancanza delle necessarie coperture finanziarie, come spesso ribadito dalla Ragioneria di Stato. Aspettano una soluzione strutturale anche i tanti esodati, salvaguardati di volta in volta con soluzioni tampone e il reperimento di risorse esclusivamente per una determinata platea di individuati.

Ma ci sarebbe un tesoretto in dotazione dello Stato che, secondo la Ragioneria di Stato, sarebbe stato destinato dal 2011 al Fondo dedicato ai trattamenti pensionistici dei lavoratori usurati. Si tratta di soldi che però non sono mai stati spesi considerando che anche il pensionamento dei lavoratori usuranti, così come dei precoci, è stato bloccato dall’entrata in vigore della nuova riforma Fornero, che ha allungato l’età pensionabile per tutti.

E così i lavoratori usuranti non riescono ad accedere alla pensione, continuano a lavorare, anche se sono i primi a chiedere modifiche per un’uscita anticipata e flessibile, ma avrebbero le coperture necessarie per lasciare il lavoro. 

Non esistono dati ufficiali sul numero degli usuranti rimasti a al lavoro per effetto delle norme pensionistiche Fornero, la Ragioneria generale ne aveva stimato 5mila ritiri anticipati l'anno, ma se le risorse stanziate non sono state spese significa che le uscite stimate non sono avvenute. E ci si chiede, comunque, visto che queste categorie di lavoratori al momento devono rimanere a lavoro, perché non impiegare le risorse ‘da parte’ magari per il pensionamento dei Quota 96? O permettendo uscite anticipate ad alcuni degli usuranti invece di trattenerli a lavoro?

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il