Da ottobre la luce sarà più cara

Nel prossimo mese le tariffe elettriche potrebbero aumentare dell'1,5%: con un aggravio pari a circa 6,50 euro per famiglia



Nel prossimo mese le tariffe elettriche potrebbero aumentare dell'1,5%: con un aggravio pari a circa 6,50 euro per famiglia.

E' quanto si attendono gli esperti dal nuovo aggiornamento trimestrale dell’Autorità, atteso per fine mese. Se le indicazioni venissero confermate per la famiglia tipo - 225 KWH consumati in un mese e 3 KW di potenza elettrica impegnata - la variazione si tradurrebbe in aggravio della spesa annua dell'elettricità intorno ai 6,50 euro.

Qualche leggera diminuzione potrebbe realizzarsi (nel 2007) solo nel caso in cui le quotazioni del greggio dovessero continuare a scendere, come nelle ultime settimane. (leggi)

“I consumatori stiano tranquilli – ha commentato il Presidente dell’Adusbef, Elio Lannutti - perché il Governo, con l'erogazione - elemosina - del cuneo fiscale di 15-16 euro a busta paga, ritiene che i lavoratori possano far fronte al 'caro librì, agli aumenti del costo dei servizi bancari, alla mancata riduzione delle tariffe Rc Auto, e ad una raffica di aumenti autunnali che erodono il potere di acquisto delle famiglie. Il Governo – ha poi continuato Lannutti - se vuole davvero difendere i redditi più bassi, deve negoziare un congelamento delle tariffe con le parti sociali e con i consumatori, riequilibrando quella erosione del potere di acquisto che ha prodotto nuove povertà e maggiori debiti, come si evince dall'esplosione del credito al consumo che costringe sempre più milioni di lavoratori, alla costrizione di una vita a rate.” (leggi)

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il