BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni Governo Renzi ultime notizie: riforma, da prolungare e far valere per uomini contributivo donna mentre è già annullato

Sta per esaurirsi l’opzione contributivo donna ma proposta estensione del sistema contributivo anche per gli uomini per uscite anticipate e risparmi




Sta per esaurirsi la possibilità di uscita anticipata con l’opzione contributivo donna, già conclusasi in realtà per le lavoratrici autonome, ma in vigore ancora fino al 31 dicembre 2015 per le lavoratrici dipendenti ma il Comitato Opzione Donna chiede un intervento del governo per rivedere questa decisione. In realtà, a prescindere dalle richieste di proroga dell’opzione, è stata tempo fa avanzata la proposta non solo di proroga di tale possibilità ma anche di estendere il sistema contributivo anche agli uomini. E sarebbe, tra l’altro, una delle soluzioni migliori per garantire uscita anticipata ma anche risparmi.

Con il sistema contributivo esteso anche agli uomini, infatti, si potrebbe modificare la riforma pensioni senza la necessità di risorse ulteriori allo Stato, o all’Inps, perché permetterebbe di uscire prima rispetto ai 66 anni oggi richiesti per la pensione, ma solo se si accetta di calcolare la propria pensione finale con calcolo esclusivamente contributivo, accettando un assegno dimezzata di circa il 25-30% rispetto a quello che si avrebbe con metodo retributivo.

Questi taglio, nel lungo periodo, rappresenterebbero accumulo di risparmi per lo Stato che avrebbe così da parte un tesoretto da poter riutilizzare nella previdenza stessa, magari per gli esodati, magari per uscite anticipate, e si tratta di un sistema che potrebbe soddisfare così sia quanti chiedono di andare in pensione prima rispetto ai requisiti imposti dalla legge Fornero, sia il governo che dice di non avere risorse finanziarie da impiegare per interventi sulle pensioni. Con il sistema contributivo non solo non ne avrebbe bisogno ma potrebbe anche guadagnarci.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il