BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Quota 96: novità, ultime e ultimissime notizie oggi mercoledì 1 Ottobre

Domani 30 settembre nuova manifestazione Quota 96 davanti al Miur: le richieste dei lavoratori della scuola bloccati nella pensione




E’ in programma per domani, martedì 30 settembre, la nuova manifestazione dei Quota 96 in programma davanti al Ministero dell’Istruzione e il prossimo 3 ottobre, alle 14:30, come si legge sul gruppo dei Quota 96 di Facebook “abbiamo deciso di incatenarci davanti al Provveditorato di Genova. Purtroppo per ora non siamo riusciti a coinvolgere nessun altro, ad eccezione di una precaria (siamo in 3). A parole erano tanti ad aderire, ma in quanto a partecipare attivamente sono tutti restii. Martedì presenterò il Preavviso di pubblica manifestazione in Questura, quindi è tutto regolare. Se ci fosse qualcuno di Genova e dintorni, sia Quota 96 che precario, disposto ad unirsi a noi, sarebbe ben accetto”.

Sulla questione dei Quota 96 è tornata a farsi sentire anche Renata Polverini (Fi), vice presidente della commissione Lavoro, e sulla legge Fornero e il caso esodati ha detto: “Non si può continuare a parlare solo attraverso slogan: sino ad oggi l’esecutivo non ha prodotto i risultati sperati e anche chi aveva riposto grandi aspettative nel premier, come ad esempio il mondo economico, ha capito che così non si va avanti. Il tempo sta per scadere e di fronte ai dati che abbiamo e alle vertenze ancora aperte non abbiamo avuto neanche una soluzione. Sono state colpite le pensioni in tutti i modi possibili, la legge Fornero ha prodotto due categorie, quella degli esodati a cui stiamo dando risposte con il contagocce e quella dei Quota 96, insegnanti rimasti intrappolati per un errore materiale”.

E ha aggiunto “Renzi ancora non ha detto se e come intende rimettere in moto l’economia del Paese, da quali settori e territori ripartire e se ha intenzione di intervenire con la delega fiscale che potrebbe essere una chiave di volta, una prima vera riforma per dare una ‘sterzata’ all’Italia”. Intanto, fra dibattiti e discussioni, i 4mila pensionandi della scuola attendono speranzosi che magari nella prossima Legge di Stabilità ci possa essere una soluzione definitiva per il congedo.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il