BusinessOnline - Il portale per i decision maker








FIFA 15 e PES 2015: tra delusione ed entusiasmo, tra critiche e recensioni positive. Ma modifiche sono ancora possibili

Le più importanti novità in casa FIFA sono riscontrabili solo nell'esperienza di gioco con le console di nuova generazione. Accadrà lo stesso con PES 2015?




Fino a che punto la prima versione demo di PES 2015 sarà simile alla release finale? E FIFA 15 rispecchia le aspettative iniziale? Le domande prendono le mosse da quanto è successo negli scorsi anni quando si è verificata una certa incongruenza fra la demo e la versione conclusiva del titolo di Konami. All'entusiasmo dei primi giorni, infatti, è seguita un po' di delusione. Ecco allora che gli utenti di PES vogliono tenersi alla larga da questo scenario, soprattutto per via degli apprezzamenti di quanto fatto. Il brand manager Adam Bhatti è rassicurante e invita a non avere dubbi sul buon lavoro svolto dalla software house.

Il rischio, così come è accaduto con FIFA 15, è che la maggior parte degli sforzi sia stata indirizzata per le versioni per console di nuova generazionale, Xbox One e PlayStation 4. Non è un caso che il gioco non sia stato ancora lanciato sul mercato. Il gioco sarà acquistabile solo dal 13 novembre per via della necessità di calibrare con attenzione le nuove caratteristiche con le potenzialità dei nuovi terminali.

E stando a quanto rivelano i commenti degli utenti, anche Electronic Arts ha deciso di concentrare la maggior parte delle attenzioni verso le console next-gen. Non è un caso che ci sia già attesa per una prima importante patch.

I passi in avanti sono tanti: intelligenza emotiva, presentazione dinamica della partita, migliore gestione della squadra, portieri di nuova generazione, grafica più realistica per i giocatori, innalzamento del livello di intelligenza artificiale, un equilibrio migliore e un controllo di palla con tocchi più ravvicinati da parte dei calciatori, nuovi tipi di tackle e contrasti di spalla, un più efficace sistema di controllo e per i dribbling. Ma per forza di cose sono più evidenti e apprezzabili se il gioco gira su Xbox One o PlayStation 4.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il