BusinessOnline - Il portale per i decision maker








TFA Ordinario 2014: prova scritta, iscrizioni al via su Cineca. Indicazioni decreto Miur. E Ministro Giannini dichiarazioni

Il Miur ha rilasciato il decreto per il TFA Ordinario.E a situazione della riforma della scuola nelle parole del Ministro Giannini




AGGIORNAMENTO: Il tanto atteso decreto per il TFA Ordinario 2014 è stato approvato ufficialmente e così sul portale del Cineca possono iniziare le iscrizioni dal 1 al 16 Ottobre. 

Dopo l’ennesimo fallimento della manifestazione di ieri dei Quota 96 della scuola al Miur, deluse anche le attese di quanti aspettavano ieri il decreto del Miur sui chiarimenti per la prova scritta del prossimo Tfa Ordinario. E delusione anche per coloro che aspettavano le nuove nomine supplenti, su cui tutto tace, anche da parte del ministro dell’Istruzione, Stefania Giannini.

Il Ministro Giannini, in audizione in VII Commissione Cultura alla Camera, sull'avvio dell'anno scolastico, ha indicato tutti i punti di forza che caratterizzeranno questo a.s. 2014/15, ha parlato del “nuovo piano nazionale di contrasto al bullismo e cyberbullismo, una piaga crescente per le quali sono state date linee di orientamento e risorse per la scuola”; della disabilità “tema fondamentale nella nostra agenda e per la quale sono attivi 103 supporti territoriali, centri per consulenza alle scuole e abbiamo istituito il coordinamento nazionale per una migliore sintonia tra amministrazione centrale e reti periferiche”; dello sport di classe, “un progetto presentato due settimane fa, con il sottosegretario Del Rio e il presidente del Coni. Progetto importante perché l'educazione ad un corretto stile di vita, crediamo, debba entrare strutturalmente fin dalla primaria”.

Ma nessun accenno all'assegnazione delle supplenze, in ritardo in molte province soprattutto del Sud, situazione di difficoltà che riguarda non solo gli insegnanti in attesa di lavoro ma anche le famiglie i cui figli a scuola aspettano gli insegnanti.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il