BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Windows 10: uscita, miglioramenti, nuove funzioni. Differenze e novità

Microsoft ha presentato ieri il nuovo sistema operativo integrato Windows 10.




Windows 10 è stato presentato ieri a San Francisco da Microsoft. L’azienda, a sorpresa, ha rivelato il nome che nessuno si aspettava, inserendo il 10 e non il 9 come tutti credevano, con l’intenzione di voler realmente segnare una discontinuità con il passato e con i tanti problemi legati all’utilizzo di Windows 8.1.

La novità più grande introdotta da Microsoft con questo nuovo aggiornamento riguarda ciò di cui il Ceo Satya Nadella aveva già promesso prima dell’estate, e cioè che Windows 10 sarà incentrato sul “tutto mobile e cloud”. Il nuovo sistema operativo infatti, sarà un nuovo Windows unico e integrato per schermi di tutte le dimensioni, in modo da agevolare il lavoro degli sviluppatori che si potranno ora concentrare sul creare applicazioni universali.

E così è stato: Joe Belfiore ha presentato sul palco di San Francisco il nuovo sistema universale affermando che Microsoft vuole “che tutti gli utenti di Windows 7 abbiano la sensazione di avere imparato a guidare una Prius di prima generazione, e che ora con Windows 10 potranno passare a una Tesla”.

Dal punto di vista delle caratteristiche, la novità più interessante è quella del ritorno definitivo del menu Start, che permetterà di raggruppare di nuovo le tile delle applicazioni di Windows 8.1; spazio poi anche a desktop virtuali e a un nuovo centro di notifiche. L’uscita ufficiale di Windows 10, per ora in fase beta, è prevista per il 2015 visto che Microsoft ha annunciato un nuovo evento di lancio per i primi mesi del prossimo anno.

Tornando alle caratteristiche c’è da segnalare come cambieranno le app del Windows Store, che d’ora in poi verrano aperte nello stesso formato dei programmi desktop, e le migliorie alla funzione Snap, che renderà più semplice lavorare contemporaneamente e in multitasking su più app. Altre novità sono il nuovo pulsante Task View, che consente di visualizzare insieme tutte le app e i file aperti, il centro notifiche, i desktop virtuali e la presenza dell’assistente vocale Cortana (il concorrente di Siri).

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il