BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni uomini e donne riforma Governo Renzi: novità su interventi per cambiare tasse previdenza le più alte in Europa

Pensioni troppo basse e pressione fiscale sempre più alta: la drammatica situazione italiana, la peggiore d’Europa. Situazione e possibili interventi




I pensionati italiani i più tartassati di tasse e i più poveri d’Europa: è il triste quadro che emerge sulla popolazione dei pensionati in Italia, un esercito di ben 16 milioni, la maggior parte dei quali è costretto a vivere con meno di mille euro al mese di assegno pensionistico. Secondo gli ultimi dati del Cer, Centro Europa Ricerche, infatti, quasi la metà dei pensionati italiani vive in condizioni economiche estremamente critiche, con un disagio sociale e un impoverimento che dall’inizio della crisi è peggiorato in maniera drammatica.

Circa il 44 % dei pensionati percepisce un assegno mensile inferiore ai mille euro lordi. Si tratta di 7,4 milioni di persone, che prima dell’inizio della crisi economico-finanziaria vivevano abbastanza bene ma che dal 2008 hanno visto precipitare velocemente la qualità della loro vita. Senza considerare il peso di una tassazione che sta diventando sempre più insostenibile, risultato di un continuo aumento delle addizionali locali e delle imposte in generale, che risultano le più alte d’Europa.

Del resto, non è una novità che la tassazione italiana sia la più rigida e pesante del Vecchio Continente ed è per questo motivo, insieme a sistemi di uscita anticipata dal lavoro, tra gli interventi allo studio dell’esecutivo sull’attuale riforma pensioni, secondo le novità e ultime notizie, confermate anche dal ministro dell’Economia Padoan, vi sarebbe anche una detassazione del peso fiscale sui pensionati e la possibilità di aumentare gli assegni minimi.

Si potrebbe pensare ad estendere il bonus di 80 euro già nelle buste paga dei dipendenti anche ai pensionati che percepiscono assegni minimi o ad altri bonus per sostenere l’aumento delle pensioni stesse e dare ai pensionati più potere d’acquisto anche in un’ottica di rilancio dei consumi.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il