BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Incentivi auto Ottobre 2014: la situazione delle agevolazioni e sconti

La situazione aggiornata sugli incentivi per l'acquisto dell'auto, gli sconti e le agevolazioni fiscali. Nel frattempo la Regione Veneto offre altri 2 milioni di agevolazioni.




Dai 30 milioni del maggio scorso per le auto ecologiche non si sono fatti passi avanti. Il mercato dell’auto continua ad essere in una situazione di stagnazione ma il governo, al momento, non ha ancora fatto nulla per cercare di dare un nuovo slancio all’acquisto di nuove vetture. A luglio il ministro per le Infrastrutture Maurizio Lupi aveva annunciato un piano di sgravi fiscali sulla falsariga di quelli già operativi su ristrutturazioni e interventi edilizi. Poi i problemi nel governo e la discussione sulla riforma del lavoro hanno lasciato il problema in secondo piano e si è rimandato tutto.

Eppure la domanda continua ad esserci. I 30 milioni destinati all’acquisto di auto ibride o comunque a basse emissioni inquinanti sono stati prosciugati in due giorni. Ad ottobre, come riporta AutoToday, la Regione Veneto stanzierà altri due milioni per rinnovare il parco auto circolante: un bonus di mille euro a fronte della rottamazione di un mezzo inquinante. Una goccia di denaro pubblico che riesce a toccare poche migliaia di fortunati, pronti a cogliere l’occasione. Come dire, se si vuole ripartire, serve ben altro.  

L’ipotesi allo studio del governo non prevede incentivi classici, bensì un piano di defiscalizzazioni. In sostanza, il prezzo della vettura rimarrebbe lo stesso ma sarebbe possibile detrarre dalla dichiarazione dei redditi la parte di tasse corrispettiva all’acquisto della nuova auto. Così, in 5 anni, lo Stato restituirebbe lo sconto fiscale sulla nuova auto. Tutto questo a patto, però, di rottamare un veicolo inquinante.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Sara Melchionda
pubblicato il