BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Blocco stipendi statali, forse dell'ordine, insegnanti, polizia, militari, vigili fuoco 2015: novità settimana Governo Renzi

Tutto è tornato a tacere sulla possibilità di sblocco dei contratti statali nel 2015: attesa Legge di Stabilità con nuove risorse Def per capire come si agirà in merito




Prima l’annuncio del blocco di stipendi e contratti per il 2015 da parte del ministro Madia, poi le proteste, le minacce si scioperi e il dietrofront del governo, ma non per tutti.. O forse si? E’ piuttosto confusa la situazione che riguarda il possibile sblocco di risorse per garantire stipendi adeguati ai dipendenti statali, che dal prossimo 2015 secondo quanto annunciato dalla Madia settimane fa, avrebbero dovuto essere soggetti ad un ennesimo blocco per mancanza di risorse. Ma ‘magicamente’ alcune risorse sono state trovate, a solo per militari e forze dell’ordine.

Verrebbero dunque esclusi dallo sblocco eventuale degli stipendi le altre categorie di lavoratori pubblici, dagli impiegati, agli insegnanti, ai vigili del fuoco. Si discute, si cercano, e raggiungono accordi con il governo, ma non arrivano ancora comunicazioni ufficiale e manca meno di un mese alla decisione definitiva, visto che tra qualche settimana arriva la Legge di Stabilità con tutti gli interventi del governo previsti. Ma tutto è tornato a tacere in merito.

Il nuovo Def non riporta in realtà novità per quanto riguarda il blocco degli stipendi e dei contratti per il 2015 delle forze  dell'ordine e degli statali, ma considerando che il pareggio di bilancio è slittato 2017, permettendo così lo sblocco di nuove risorse, è probabile che parte di queste nuove risorse venga impiegata per lo sblocco dei salari. Resta, dunque, da aspettare per capire come il governo utilizzerà tali fondi e se soddisferà le richieste dei lavoratori.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il