BusinessOnline - Il portale per i decision maker








BTP Italia Ottobre 2014: come funziona, condizioni, tassi di interesse e rendimento. Quando e come collocamento in asta

Nuova emissione del Btp Italia il 20 ottobre: le caratteristiche di questa nuova emissione e a chi sarà riservata. Novità e cosa mantiene delle precedenti emissioni





Pronta ad essere lanciata la nuova emissione di Btp Italia che, dopo quella di aprile, arriva in questo mese di ottobre: il ministero dell’Economia lancerà infatti la nuova emissione dal 20 al 23 ottobre. Ad annunciarlo è stata Maria Cannata, direttore generale per il debito pubblico,  che ha precisato come questa nuova emissione avrà un “target sarà assolutamente inferiore alle volte precedenti. La vera novità è l'introduzione del tetto per gli investitori istituzionali, con un meccanismo di riparto, che poi bisognerà vedere se serve, con il calo dei rendimenti. Il resto rimarrà uguale all'emissione di aprile”.

Cannata ha spiegato: “Nella scorsa emissione, gli investitori istituzionali sono venuti a valanga. In aprile in 40 minuti le richieste sono state pari a 10,5 miliardi di euro, e questo è andato oltre i nostri obiettivi. Per l'emissione di ottobre, quindi, vediamo come andrà la parte retail, poi in base a quella tareremo il tetto massimo e faremo un meccanismo di riparto”.

La nuova emissione del Btp Italia di ottobre è la seconda, e ultima, delle due emissioni in programma quest’anno; avrà durata di 6 anni, cedole semestrali indicizzate al FOI (Indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati, al netto dei tabacchi) a cui si aggiunge il pagamento del recupero dell’inflazione maturata nel semestre, (con la previsione di un floor in caso di deflazione), rimborso unico a scadenza; e, prevede, come per le precedenti emissioni, un premio fedeltà per chi acquista all’emissione e conserva il titolo fino alla scadenza.

Il titolo sarà collocato sul mercato, attraverso la piattaforma elettronica MOT di Borsa Italiana, in due fasi: la Prima Fase, da lunedì 20 a mercoledì 22 ottobre, l’emissione sarà riservata ai risparmiatori individuali ed altri affini, mentre la Seconda Fase, che durerà solo per il 23 ottobre, sarà riservata agli investitori istituzionali. Il tasso reale annuo minimo garantito per questa nuova emissione sarà comunicato venerdì 17 ottobre.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il