BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Blocco stipendi statali, forze dell'Ordine, militari, polizia insegnanti 2015: soluzione parziale dopo incontro Renzi-Sindacati

Incontro Renzi e sindacati delle forze dell'ordine polizia. Ecco come è andato riguardo blocco e sblocco stipendi e rinnovo contratti, ma non solo




AGGIORNAMENTO: Incontro ieri tra Renzi e sindacati delle forze dell'ordine. Come è andato? Il premier ha spiegato che vi sono risorse nella Legge di Stabilità per sbloccare gli stipendi ma solo delle forze dell'ordine e della polizia, senza nessun intervento per gli altri dipendenti del pubblico impiego.
Ha sottolineato, comunque, che cinque diverse forze dell'ordine sono troppe e si dovrà procedere con razionalizazzioni e accorpamenti da cui potranno arrivare importanti risparmi da reinvestire nel comparto sicurezza.

Fermi dal 2010, secondo quanto annunciato dal ministro della Pubblica Amministrazione Madia, gli stipendi dei lavoratori pubblici dovrebbero subire un ulteriore stop per il 2015. Ma probabilmente qualcosa potrebbe cambiare, soprattutto per militari e forze dell’ordine per cui pare si sia trovato un accordo per evitare tale blocco. Secondo l'Istat, la spesa per i dipendenti pubblici tra il 2010 e il 2013 è calata di 7,8 miliardi di euro, confermando, dunque, la riduzione della spesa per il pubblico impiego, per effetto del blocco del turnover e della contrattazione.

Solo nell'ultimo anno la contrazione è stata pari a 1 miliardo 415 milioni di euro. Con il nuovo blocco fino al 2015 annunciato dalla Madia, proprio il momento di crisi che l’Italia attraversa e la mancanza di risorse, secondo la Cgil, i dipendenti pubblici perderanno in media 4.800 euro, 600 dei quali nel prossimo anno e fino al 2014 i mancati aumenti valgono i 4.200 euro.

Facendo un al confronto tra la retribuzione netta effettiva e quella che gli statali avrebbero ricevuto con i rinnovi contrattuali, emerge che la perdita annua è compresa tra i 2mila e i 10mil euro. Per un impiegato che quest’anno avrebbe guadagnato poco più di 27mila euro e nel 2015 27.343 euro il compenso annuo sul conto corrente sarà di 25.257; per i medici la perdita complessiva è di 4.026 euro.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il