BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie riforma Governo Renzi: Legge di Stabilità, Lavoro e Manovra Finanziaria

Misure in nuova Legge di Stabilità e dibattito su riforma del Lavoro: gli impegni del governo Renzi di questa settimana e novità




Sarà un settimana di impegni intensi per il governo impegnato con la definizione delle misure da presentare nella nuova Legge di Stabilità nonchè con l'approvazione della nuova riforma del Lavoro che sta creando tanto discutere. Tra le misure che rientreranno nella Legge di Stabilità da presentare entro la metà di questo mese, la conferma del bonus degli 80 in busta paga dei dipendenti, la conferma delle detrazioni per i lavori di ristrutturazioni edilizie, taglio del costo del lavoro a sostegno delle imprese, proposta di erogazione della metà del Tfr in busta paga, nonchè gli auspici di interventi su riforma pensioni e soluzioni per i Quota 96 della scuola.

Il viceministro dell’Economia Morando ha spiegato che “Con la legge di Stabilità si farà un intervento di circa 15 miliardi per il rilancio dell'economia e che ci sarà spazio anche per confermare gli sgravi Irpef per le ristrutturazioni e il cosiddetto ecobonus, una misura che sta funzionando bene e che sta aiutando il comparto dell'edilizia drammaticamente sofferente per la crisi. Una manovra lorda che ammonterà complessivamente a circa 20 miliardi”.

Sulle misure della spending review che ci saranno nella nuova Legge di Stabilità ha precisato poi che “Le ipotesi sono state definite in sede tecnica anche sulla base del lavoro preziosissimo del commissario Carlo Cottarelli. Tutti gli elementi della revisione della spesa sono oggetto dell'attenzione della politica che dovrà operare delle scelte”.

Sulla riforma del lavoro, invece, il presidente del Consiglio Renzi insiste sul Tfr in busta paga, sul Jobs Act e art.18 e ribadisce “Il lavoro, la nostra emergenza. Sui giornali grandi discussioni sul Jobs Act e sull'articolo 18. A tempo debito sarà bello spiegare cosa cambia per un giovane precario, per un cinquantenne disoccupato, per una mamma senza tutele. Ma ne parleremo prestissimo”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il