BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tasi: detrazioni, esenzioni figli, anziani, reddito e altri criteri in regolamento Comuni. Su quali immobili e chi non deve pagare

Le detrazioni rappresentano uno dei capitoli più spinosi della Tasi 2014. Ci sono quelle ordinarie sulla base della rendita catastale e quelle familiari.




Si chiamata Tasi, va pagata entro il 16 giugno 2014 nei comuni che hanno già deliberato le aliquote, ed è il nuovo prelievo dovuto a copertura del costo dei servizi indivisibili come polizia municipale, protezione civile, manutenzione stradale, verde pubblico e illuminazione, tutela del patrimonio edilizio pubblico, artistico e culturale. Per il suo calcolo è gratuitamente disponibile il nostro simulatore online.

Quello delle detrazioni è uno dei capitoli più complessi perché variano da città a città. Tuttavia possono essere comprese in due grandi categorie: quelle ordinarie sulla base della rendita catastale e quelle familiari, legate alla presenza di figli conviventi o di disabili. Provando a fare qualche esempio concreto, a Cagliari sono previste fino a 300 euro di rendita catastale detrazione di 100 euro più 40 euro ogni figlio minore di 26 anni; da 301 a 850 euro di rendita catastale detrazione di 93 euro più 40 euro ogni figlio minore di 26 anni; da 851 a 1.250 euro 93 euro più 25 euro ogni figlio minore di 26 anni; rendita catastale da 1.251 euro nessuna detrazione.

A Cesena detrazioni su 60 scaglioni decrescenti con il crescere del reddito ISEE ovvero esenzione per redditi ISEE fino a 7.500 euro ; detrazione di 360 euro per redditi da 7.500 a 8.000 euro a 6 euro per redditi da 37.000 a 38.000.

Sono poi molti i Comuni che prevedono aliquote agevolate per alloggi e pertinenze delle cooperative edilizie a proprietà indivisa adibiti ad abitazione principale dei soci assegnatari, per unico immobile e pertinenze, posseduto e non concesso in locazione dal personale in servizio appartenente alle forze armate, forze di polizia, vigili del fuoco e personale prefettizio, per alloggio adibito a casa coniugale e pertinenza, assegnato al coniuge a seguito di separazione legale.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il