BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tasi, Imu, Tari: prima casa e abitazione principale, pertinenze, cantine e box. Chi paga, calcolo e come

Si paga su prime case e tutti gli altri immobili la Tasi mentre l’Imu non si paga sulle prime abitazioni: imposte sulla casa e differenze




Si paga la Tasi e non si paga l’Imu sulle abitazioni principali e relative pertinenze, come garage o box. Questa la prima cosa da tenere a mente in sede di calcolo e pagamento delle nuove imposte sulla casa. Chi deve pagare la Tasi nei Comuni cosiddetti ritardatari che hanno deliberato le nuove aliquote di pagamento solo lo scorso 18 settembre, per sapere quanto pagare deve consultare il sito del Mef e cercare la delibera del proprio Comune che riporta l’aliquota su prime case e pertinenze ed eventuali detrazioni.

Ricordiamo che per la Tasi le detrazioni sono previste esclusivamente sulle prime abitazioni e vengono di norma modulate in base al valore della rendita catastale, in maniera decrescente, o in base al valore dell’Isee familiare.

L’importo della Tasi dipende dunque dall’aliquota ogni singolo Comune ha deciso e che sulle prime case può oscillare da un minimo del 2,5 per mille a u massimo del 3,3 per mille, considerando che i Comuni hanno facoltà di aumentarle fino ad un massimo dello 0,8 per mille. Per il 2014, secondo i dati della Cisl su 20 capoluoghi considerati, in 11ci ceti sociali più bassi, con rendita catastale di 300 euro, devono pagare la Tasi mentre con l’Imu, grazie alla detrazione di 200 euro sulla prima casa, in 9 città su 20 non si pagava nulla.

Analizzando le delibere dei Comuni, per la prima fascia di rendita catastale l’importo della Tasi per il 2014 oscilla dagli 11 euro di Milano fino ai 126 euro di Campobasso, con cifre intermedie a Palermo (45), Venezia (46), Aosta (50), Bari (66), Ancona (96) e L’Aquila (100). A Trieste, Bologna e Firenze, secondo lo studio Cisl, per gli immobili con rendita catastale a 300 euro è stata confermata l’esenzione totale dalla Tasi come già avveniva per l’Imu.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il